Born to be curious.

Mer 21 Feb 2018 / Anno VI / N.674

Enquire less is more

Posts Tagged ‘tè’

Un tè con Chiara Attorre

Creare un mondo magico e poetico e popolarlo di oggetti, disegni, cammei, colletti, donne affascinanti e piume di pavone. Chiara [read more]

Un tè con i Da Hand in the Middle

I Da Hand in the Middle sono una sorprendente band umbra. Lo scorso settembre hanno autoprodotto il loro primo disco [read more]

Un tè con Stefano Fepa

Stefano Fepa nasce a Livorno nel 1988. Ha lunghi rasta di legno ed una sensibilità che colpisce. Da sempre interessato [read more]

Un tè con Il Rumore del fiore di carta

Correva l’anno 2002, quando dall’incontro/scontro tra delicatezza e rumore, tra analogico e digitale, tra luce e ombra, in una continua [read more]

Un tè con A Classic Education

Anni 60, Sam Cooke, Ester Grossi, film impossibili, album in uscita, tour in America, Bologna hipster, etichette e concerti memorabili: [read more]

Fotografia: Giulia Mazza

Giulia Mazza è una fotografa italiana, nata a Suzzara (Mantova) e trapiantata a Bologna, portandosi dietro la  fantasia e colori [read more]

Un tè con Luca Barcellona

Luca Barcellona, rappresenta un punto di giunzione perfetto, tra ciò che si considera storico e ciò che si considera moderno. [read more]

Un tè con Dumbo Gets Mad

Difficilmente (almeno per adesso) sentiremo la sua musica in radio, o in televisione. Sicuramente invece, agli assidui frequentatori del cosiddetto [read more]

Un tè con Jacopo Pannocchia

Un viaggio astratto-allusivo, un itinerario felicemente enigmatico che attraversa la sfera simbolica e quella figurativa. Visual and sound artist, Jacopo [read more]

Un tè con gli Adels

Gli Adels sono una gruppo rockabilly siciliano nato nel 1994 e composto da Diego Rockin Geraci (voce e chitarra), Fabio [read more]

Un tè con i Pop is Dead

Sono in tre: Erique LaCorbeille (voce e kaosspad), Fab Gagliardi (chitarra elettrica) e Mark Vikar (synth, chitarra e drum machine). [read more]

The Mad Potters Tea Party

Il five o’clock tea ormai, non è più inneggiato solamente dal God save the Queen britannico: Berlino si attrezza, ed [read more]

Un tè con Sintomi di Gioia

Dopo Segnalibro (l’album d’esordio) e a due anni di distanza i Sintomi di Gioia ritornano con L’Animale. I  brani  dell’EP  [read more]

Un tè con Willy Verginer

Se non lo avete già fatto, prendete nota di questo nome: Willy Verginer. Dietro questo nome, di innegabile fascino, troviamo [read more]

Un tè con i Fauve! Gegen a Rhino

Ti capita tra le mani Namegivers’ Avenue con la sua curiosa copertina. Leggi che è dei Fauve! Gegen a Rhino, [read more]

Un tè con i Fuser

I Fuser sono un gruppo trashcore di Portogruaro (VE). Quattro ragazzi: Ennio, Fabio, Siso e Top. Testi in inglese e [read more]

A tea with WeSC

What is the Superlative Conspiracy? The Superlative Conspiracy is great people doing things together – the WeSC way. It really [read more]

Un tè con la Hepburn? Ci pensa donkey products

Proprio cosi, nella sezione shop di Donkey Products potete acquistare confezioni da 5 bustine raffiguranti star Hoolywoodiane, ma anche Obama [read more]

Link Mugs by Jonathan Aspinall

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato di Pick Cup, un’idea del designer koreano Jung Woo Baik. Oggi invece vi presentiamo [read more]

Pick Cup by Jung Woo Baik

Avete invitato i vostri amici a gustarvi un buon caffè o un tè, sono seduti che attendono di essere serviti, [read more]

hanger tea news design

Hanger Tea by Soon Mo Kang

Non è proprio una novità, ormai l’avrete visto proposto e riproposto un pò ovunque per il web, ma non potevamo [read more]

news design happy pork

The bag tea coffin by Jonas Trampedach

Avete mai bevuto un tè? La risposta sarà presumibilmente si. Vi è mai capitato di non saper dove mettere la [read more]