Born to be curious.

Dom 20 Gen 2019 / Anno VI / N.1007

Enquire less is more

Posts Tagged ‘design’

Wearing shoes: United Nude

Scarpe, da sempre passione innata di ogni donna, accessorio irrinunciabile e fondamentale in ogni guardaroba femminile. Chi non sogna di [read more]

Babbu: la freschezza dell’artigianalità

Dal desiderio di creare abiti che siano slegati dalle tendenze, ma legati a pensieri profondi e alla bellezza più pura, [read more]

Octavio Pizarro: Ethnic is Chic

Lo stile etnico comparso tra le tendenze di quest’estate è un sapiente mix di stampe animalier, frange e accessori maxi. [read more]

Under water with Drew Williams

Drew Williams è nata appena fuori San Francisco. Studia biologia molecolare prima di rendersi conto che la moda è il [read more]

Ultra: fashion sostenibile made in Malaysia

Tutto è nato da Ultraman. Ebbene sì. Dal costume di un supereroe asiatico, indossato durante una serata fortunata, è nata [read more]

Johanna Pihl: nature vs synthetic

Investigare, rivisitare, ricontestualizzare il nostro corpo è un’operazione che prima o poi tutti i designers arrivano a fare. Fatto di [read more]

Coinonia: armonia e geometrismi

Coinonia, dal greco Koinonia che significa “comunione derivante da un’intima partecipazione”, è il nome riccamente allusivo del brand di Kiho [read more]

Lars Andersson: dark, urban, hippie from Sweden

Arriva dalla fredda e mistica Svezia, è un nuovo designer in grado di trasmettere tutta la potenza intrisa nei sentimenti [read more]

Sculpture is a dress: Nomia

Nomia è un brand femminile creato nel 2007 dalla giovane e talentuosa Yara Flinn. Dopo la laurea ha lavorato per [read more]

Mother of Pearl: arte e moda s’incontrano

Nata in California, amante del surf e del motocross. Nel 1983 si sposta a Parigi, poi a Londra. Nel 1993 [read more]

La maglia è di classe

La maglieria. Cosa vi fa ricordare? I maglioni degli anni Ottanta, quelli patchwork con mille colori come un puzzle, oppure [read more]

Tie-ups, la cintura tutta eco

Policarbonato trasparente e termoplastica eleastomerica sembrano due parole all’inizio di un argomento del tutto incomprensibile e del tutto sconosciuto alla [read more]

Unexpected classic: Jackie Js Lee

Jackie Js Lee è uno dei nomi più imporanti che la rinomata Saint Martins ha regalato. Lei è una ragazza [read more]

Plug-in by Map Studio

In disuso ormai da tempo la Toletta ritorna in voga nelle case di design, antiche e restaurate o moderne con [read more]

Il decostruttivismo di Heavy Machine Shoes

Scarpe come simbolo di desiderio, di forza, di conquista, di seduzione, scarpe come simbolo erotico, come feticcio e catalizzatore di [read more]

45R Summer 2011: sole, estate

Un hula op in mezzo alle fresche frasche. Una camicia bianca, portata alla Liz Bennet di Orgoglio e Pregiudizio. Schiene [read more]

Autoctona: source and design

Autoctona è un termine italiano riferito alle origini, all’identità, entrambi correlati ad un senso di appartenenza con le forme naturali [read more]

Might-t is for might and colored mind

Might-t è  un marchio che arriva direttamente dalla cultura asiatica, in particolare da quella giapponese e che trova poi spazio [read more]

Shrinkage: The architecture code

Moda e architettura appartengono all’oscurità dell’attimo vissuto, alla coscienza onirica del collettivo: la celebre espressione di Walter Benjamin, tratta dagli [read more]

Hotel Yellow River

La parola design viene tradotta in italiano col solo concetto di disegno. In realtà contraddistingue un processo lungo ed elaborato [read more]

Neoprene, oceano: Alexandra Cassaniti

È Aprile. Pasqua è appena passata. Le giornate sono soleggiate e le temperature iniziano ad alzarsi. È primavera, ma già [read more]

Uniforms for the Dedicated

Prendete qualche designer, un po’ di illustratori, alcuni musicisti e un manipolo di concept makers, tutti con la stessa caratteristica [read more]

American dreams sold by Jeffrey Campbell

Per chi ci è già stato, per chi conserva il desiderio da anni, per chi predilige altre mete, gli Stati [read more]

Between minimalism and body language

Collezionare pezzi unici diventa un must che si diffonde giorno dopo giorno, così come aumenta la sfrenata ricerca di qualcosa [read more]

Yohji Yamamoto: a retrospective

Yohji Yamamoto, fashion designer tra i più enigmatici, misteriosi, affascinanti e carismatici della contemporaneità, è protagonista di una retrospettiva al [read more]

Six Scentes: un viaggio olfattivo tra i ricordi

Profumieri e designer. Un connubio nuovo, ma non del tutto scontato, che dà vita ad un modo diverso di pensare [read more]

La Femminilità rivisitata di Cristina Miraldi

I designer emergenti del panorama italiano ci stanno abituando a collezioni dal concept e dalla realizzazione estremamente curata ed intelligente. [read more]

Tweety Table Lamp by Giorgio Bonaguro

Giorgio Bonaguro è un industrial e interior designer milanese. Ha studiato ingegneria meccanica a Modena, concludendo poi i suoi studi con [read more]

Dress code: casual chic. Glamourama, Milano

Glamourama is laughing lighthearthed! Così recitava la prima claim di questo giovane brand italiano, cui faceva seguito una lunga lista [read more]

Lo stile grounge-unisex di Lina Österman

Un diploma in Fashion Knitwear presso la prestigiosa scuola londinese Central Saint Martin nel 2008, un lavoro presso Jens Laugesen [read more]