The Best of Fashion Wishes 2015

Chi si è dimenticato di farci gli auguri quest’anno? Se la programmazione dei social media manager non sbaglia, l’unica a non averci impacchettato un pensierino digitale è stata Miuccia Prada (ma a chi vive nel 2018 può davvero interessare il Natale 2015?). Per tutti gli altri ci sono le gif: cumulative, come da Moschino, troppo veloci, come da Moschino, dove l’orsacchiotto sommato al simbolo di pace sommato alla faccia di Babbo sommato al fiocco sommato al regalo sommato all’happy new year sembra significare che si può essere felici anche in due battiti di Barbie-ciglia. Più rilassatezza, invece, in casa Dior che ci invita a scoprire il calendario dell’Avvento ispirato all’edificio storico in avenue Montaigne, un nonnulla in confronto alla mappa di Roman Treasures, l’esperienza firmata Bulgari sotto il cielo magico della capitale, in grado di farci credere nelle “costellazioni di icone” quasi quanto negli oroscopi di Rob Brezny.

In diretta da Roma anche Maison Valentino che, dopo aver acceso l’albero di 15 metri in Piazza Mignanelli, ha diffuso in tutti i nostri cuor (e smartphone) un puro messaggio d’auguri tramite luminose farfalle di carta, seguite dall’illustrazione animata di Fendi, decisamente fuori dal coro, cioè stonatissima se accostata all’estetica più sofisticata dei suoi canali (es. una Lindsey Wixson agghindata di lucine per Vogue Korea) o se paragonata ai lavori dei video maker più bravi, quelli di Hèrmes.

isabel_Marant

Più graditi gli Happy Holidays di Gucci, motivi Caleido e Bloom in movimento, giusto il tempo di un delicato giro di carillon, insieme alla semplicità della gif di Marni, scarabocchiature via Paint, della gif di Calvin Klein, cascata di neve bianca, e della gif di Kenzo Parfums, optical style a intermittenza.

Burberry_1

Non mancano nemmeno gli auguri retrò, grazie alle #VintagePostcard di Massimo Giorgetti, quelli statici di Dolce&Gabbana e Missoni, quelli trittici di Isabel Marant e quelli handmade di J.W. Anderson, fiocchi di neve ritagliati dal fashion lookbook per incorniciare il bigliettino più tradizionale. Lots of love.

Dazed

YSLbeauty

Il premio per l’originalità in termini di digital storytelling va infine a Burberry, con il racconto delle avventure di Mr Claus, e a @ysl_beauty, con un Instagram dell’Avvento munito di finestrelle mobili, perfettamente allineato al più colorato calendario di Dazed & Confused.
E voi? Cosa vi mettete a Capodanno?