#LJIFFF | PREVIEW 2015 | FashionFilm in Concorso

Come promesso, Enquire, partner ufficiale del LaJolla International Fashion Film Festival, torna a raccontarvi ciò che succede nell’assolata San Diego mentre fremono i preparativi del festival Californiano dedicato alle pellicole di moda. Settimana dopo settimana la schiera degli abili registi in concorso aumenta e si arricchisce così anche il panorama narrativo nelle sue molteplici forme: fashion film, spot, documentario.

fashionfilm-152

Sono numerosi i registi che prendo parte al Festival per raccontare le diverse identità della moda dal proprio punto di vista, per esaminare in modo frivolo o approfondito il valore d’essa nella nostra quotidianità come fonte di ispirazione, di comunicazione o più semplicemente come parte integrante dell’espressione della nostra individualità. Si affrontano così, con l’occhio indiscreto di registi provenienti da tutto il mondo, temi in bianco e nero, nei caldi colori del deserto fino ad arrivare ad un passo dagli oscuri toni dell’universo.

Screen Shot 2015-05-11 at 22.27.50 copy

Se precedentemente abbiamo fatto le dovute presentazioni con una panoramica generale sul Festival (leggi qui) e abbiamo dedicato un focus ad alcune delle proposte interessanti presentate nel 2014 (leggi qui), questa volta ci concentriamo sulla sesta edizione del LaJolla IFFF (24-25 Luglio). Se pur siano una più interessante dell’altra, vi proponiamo solo alcune delle nuove proposte che ci hanno incuriosito maggiormente.

THE CHASE_LAJOLLA_FF_ENQUIRE

“Le regole sono fatte per essere infrante” e non c’è luogo migliore di un college per infrangerle tutte. Questa l’idea primordiale di Victor Claramunt che dirige “Breaking Rules” corto dedicato al footwear brand spagnolo Bibi Lou. Già regista di collaborazioni importanti come Coca Cola, Durex e Playstation – solo per citarne alcune – Claramunt sceglie le lussuose stanze di un collegio femminile per narrare una trasgressiva storia di adolescenza e moda. Prende spunto dall’arrivo delle nuove leve in collegio per violare le regole e risvegliare nello spettatore il desiderio di fuga in un conturbante ed acerbo contesto di frivola e bambinesca audacia. Dall’abbuffate in dormitorio, ai giochi pericolosi con l’argenteria fino al bagno in mare aperto, ma ovviamente, sempre indossando scarpe pazzesche.

BREAKING RULES_LJFF_ENQUIRE

È invece retrò il sapore di “The Chase” scritto e diretto dalla fotografa di moda Jam Patel che, dopo il successo per il corto “Charlotte Olympia’s To Die For”, torna dietro la cinepresa per raccontare una storia di eroine e moda. Le sue origini anglo-indiane conferiscono ai suoi lavori un’intensa nota di elegante ricchezza a tinte vivide che delineano perfettamente anche le impetuose protagoniste di questo spy-movie. Tra spionaggio, seduzione e fascinazione stilistica la protagonista assolda un team di spie per ritrovare la sua borsa rubata. Patel coglie l’eredità anni ’70 lasciata da iconiche dive come Jane Birkin, Cher e Faye Dunaway e trascina le sue protagoniste in una sontuosa rivisitazione a-là-Charlie’s Angels.

THE CHASE - LA JOLLA POSTER

Ci sentiamo in dovere di dedicare uno sguardo speciale all’italianissima Valentina Be°, mantovana classe 1984. Adolescenza da musicista poi scopre la passione per il cinema e studia cinematografia a Roma, e collaborazione dopo collaborazione costruisce un percorso interessante fatto di video musicali, promo, commercial e corporate collaborando con Adidas, Gucci, Etro, Audi, Pirelli e Unicef. Ha le idee così chiare che sa già cosa farà da vecchia, scriverà libri per bambini. Già familiare al pubblico de LaJollaIFFF, dove nel 2014 ha presentato “Sextatic” conturbante corto futuristico dagli espliciti contenuti cyber-saffici. Quest’anno Valentina porta al La Jolla in “anteprima universale” il fashion film “Lonely Place” dedicato ai misteriosi romanticismi extraterrestri (da qui la Anteprima Universale invece della consueta Anteprima Mondiale – ndr).

LONELY PLACE

Un passo po’ più terrestre ma sempre incerto verso il futuro, ce lo fanno fare il duo Londinese SAUS+CHOP. Si intitola “#Procrastination” il loro corto nato dalla collaborazione con il designer indipendente di cappelli BySju, con il quale s’interrogano con surreale comicità sul reale valore della pressione giornaliera alla quale siamo sottoposti e sull’inaspettato esito della procrastinazione che, tutto sommato, potrebbe sempre rivelarsi la chiave d’accesso alla “next best thing” che stavamo oziosamente aspettando.

PROCRASTINATE_LJFF_ENQUIRE

Ultimo, non per importanza, dei film interessanti in concorso è “Peyote Dreams”, un documentario che cattura il viaggio verso l’ispirazione creativa. Il duo Noir Tribe Media di Brooklyn attraversa il paese volando da New York fino al Messico per conoscere le tribù Wixàrikas, nota per i vividi colori dei loro abiti. Invitati dal designer Messicano Ricardo Seco, i due registi percorrono le strade di Mexico City, Gudalajara e Sierra Madre per scoprire i segreti del processo di ricerca che sta alla base dell’ispirazione dello Stilista. Un viaggio rivelatore nel folclore locale tra moda e abito tradizionale. Il duo nato per caso su un volo diretto in Colombia prende forma e collabora con Elle Mexico, Nylon Espanol, Harper’s Bazaar e Papercut, già attivi in molti festival internazionali tornano nuovamente al LaJolla IFFF dopo il successo di “Immoral Game”.

PEYOTE DREAS_LJFF_ENQUIRE

Per tutti coloro che non potranno partecipare al LaJolla IFFF, ma muoiono dalla curiosità di vedere i numerosi Fashion Film che vi prenderanno parte, non rimane altro da fare che attendere la loro pubblicazione online. Intanto però vi consigliamo di curiosare sul web per scoprire gli altri lavori dei giovani registi e consultare il sito ufficiale del Festival per rimanere sempre aggiornati.