Salone Del Mobile 2015 | I nostri preferiti

In un clima pre-Expo ricco di eccitazione e perplessità, abbiamo visitato i vari luoghi interessati dal Salone Del Mobile 2015 ultima occasione a disposizione di Milano e dei servizi pubblici cittadini per esercitarsi con orde di visitatori e turisti in giro per la città.

Da Lambrate a Tortona passando per Brera e gli eventi estemporanei del #FuoriSalone abbiamo raccolto ciò che ci ha interessato di più tra il marasma di oggetti, suppellettili, mobili e progetti presentati.
Partiamo dalla Triennale di Milano dove il David di Michelangelo ispira un’opera d’arte che a sua volta si trasforma in complemento d’arredo. Uno scheletro-libreria chiamata Hero altamente funzionale che celebra, con sottile eleganza, l’italianità. Design di Antonio Pio Saracino per Sintesi.

HERO SINTESI_LA TRIENNALE_SALONE DEL MOBILE_ENQUIRE

Mentre, allo Spazio Erbe in Brera era di scena COS x Snarkitecture. Un’installazione-tributo alle linee pulite e all’essenza estremamente minimale del brand. Un moderno labirinto e una cava composta da nastri bianchi (circa 100,000 metri di tessuto industriale – simile a quello che ricopre i sedili degli aerei – sono stati fatti scendere dal soffitto, poi tagliati per creare dei corridoi).

COS _ SALONE DEL MOBILE_ENQUIRE

Passiamo per Tortona 31 dove  Peugeot Design Lab la fa da padrona con un’installazione-mostra dedicata alla tecnologia e all’innovativa linea di lampade Onyx, attraverso cui prosegue il filone che ha già dato vita alla supercar e al sofà omonimi. Il lampadario Onyx, a metà tra una forma astratta personalmente interpretabile da chiunque, Il tronco di un albero spezzato da una tempesta e trovato sul ciglio di una strada in Indonesia è il punto di partenza del progetto. Il resto è stato costruito in resina con una stampante 3D in modo da combaciare perfettamente. Di grande impatto anche la performance musicale supportata dal pianoforte realizzato per PLEYEL.

SALONEDELMOBILE_15_ENQUIREMAG_PEUGEOT DESIGN LAB ONYX

SALONEDELMOBILE_ENQUIRE MAG_PEUGEOT DESIGN LAB_PIANO

Interessante anche l’esposizione delle carte da parati NLXL Obsession Wallpaper by Daniel Rozensztroch dove fotografie ad alta definizione di oggetti comuni ripetuti in serie e stampati su carta creano pattern inusuali per altrettanto inusuali ambienti.

SALONE DEL MOBILE_ TORTONA 31_ENQUIRE MAG

Spostandoci alla Cascina Cuccagna entriamo nel mondo del design eco-sostenibile con Gooddesign. Tra le imprese e i designer partecipanti, un gruppo di designer olandesi con progetti che si ispirano alla natura attraverso l’impiego di tecnologie 3D, bioluminescenze e nuovi materiali zero-emissioni.

GOODDDESIGN_CASCINA CUCCAGNA_ENQUIRE-SALONE DEL MOBILE

CASCINA CUCCAGNA_GOODDESIGN_SALONE DEL MOBILE

Alla Fabbrica del Vapore c’era invece SHARING DESIGN – GREEN UTOPIA: II EDIZIONE dove si teneva la mostra realizzata dal Sichuan Fine Arts Institute in collaborazione con China-Italy Design and Innovation Center (CIDIC), Markor Furnishings, e Hunan University che si sviluppava intorno al binomio cibo e design, così come viene vissuto all’interno della cultura cinese. Un moderno “arazzo” – come lo abbiamo voluto definire – fatto da fibre e un filo luminescente tessuti insieme a telaio, le ceramiche rigenerate e, infine, gli zaini da viaggio componibili del designer Jiale An.

SALONEDELMOBILE 2015_ENQUIRE MAG_FABBRICA DEL VAPORE

SALONEDELMOBILE_15_ENQUIRE

SALONEDELMOBILE_15_ENQUIREMAG_2

Ultima tappa Lambrate dove un moderno mandala fatto di oggetti di uso comune come pasta, cotton fioc, puntine o altri oggetti, ha catturato la nostra attenzione. In realtà si tratta di tappeti realizzati dai designer-artisti olandesi Marcia Nolte, Stijn van der VleutenBob Waardenburg (Mu.nl).

SALONE DEL MOBILE_LAMBRATE_CARPETS