«Manos, Espiritu y Corazón»: Misericordia

Immaginatevi il Perù, con le sue terre, i suoi colori, i suoi panorami spettacolari e il suo popolo. Immaginatevi un globe-trotter affascinato dalle nuove culture, dall’arte e che si lascia innamorare perdutamente dell’America Latina una volta viaggiato fin lì, tanto da decidere di rimanerci a vivere. Infine, immaginatevi il desiderio di fare qualcosa che non sia solo pratica, ma che coinvolga anche cuore e spirito: ecco Misericordia, brand di moda etica nato nel 2003 per mano di Aurelyen, il globe-trotter di origine francese – parigino per la precisione – di cui parlavamo sopra.
La sua scommessa? Dare vita ad un’azione rivoluzionaria, che parlasse al mondo di qualcosa di vero. Come? Attraverso Misericordia, appunto.

Misericordia_1

Molto più di un semplice brand: un progetto locale che combina velleità artistiche con l’impegno sociale. Un progetto con una visione globale, ma un’azione locale. Il motto? «Manos, Espiritu y Corazón»: lavorare con le mani, il cuore e lo spirito.

La prima “bottega” fu aperta a Zapallal nel 2006, successivamente trasferita nel centro di Lima, dove crebbe diventando La Cabaña de Alta Costura Misericordia.

Misericordia_2

Ad oggi, Misericordia è un brand che nasce dalle mani di 45 persone tra uomini e donne di origine peruviana, secondo la più tipica tradizione manifatturiera dell’haute couture, portando avanti un know-how unico cui ogni stagione si aggiungono capacità e tecniche nuove: nel 2006 è nato il gruppo di ricamo, nel 2007 quello della tessitura, nel 2008 il gruppo della stampa e, infine, nel 2009 si è arrivati alla lavorazione della pelle. Le stesse persone si occupano della produzione di tutti i contenuti editoriali, ADV o video per il lancio delle collezioni.

Misericordia_3

A proposito di queste, sono prodotte due volte all’anno – fall/winter e spring/summer – e uniscono pezzi senza tempo a capi di tendenza. Ogni “item” è realizzato con cura, pensato, calibrato da tessuti di qualità, linee semplici e quei dettagli che fanno la differenza; nessuna produzione di massa, nessuna fabbrica che sfrutti i lavoratori, tutto è interamente handmade.
Nota speciale meritano le materie prime, prese direttamente dal territorio: dal cotone pima al tanguis, fibre chiave, considerate fra le migliori al mondo per la loro lunghezza, morbidezza e resistenza, passando per il modal e la baby alpaca, vero tesoro nazionale del Perù e introdotta nel 2012  a completamento delle proposte invernali.

Misericordia_4

A suggellare la visione a 360 gradi di Misericordia c’è la sua dimensione artistica: Bernard Willhelm, Lutz, Stephan Schneider, ABICI, sono solo alcuni dei grandi nomi della moda, dell’arte e del design internazionale che hanno collaborato con il brand.

Misericordia è un brand urbano e contemporaneo, una collezione pensata come arte, installazione, scultura; più di tutto, però, è un progetto umano collettivo dove il dialogo, la comunità, le capacità individuali, il pensiero personale sono i valori principali.

Misericordia_5

Se volete acquistare dei capi potete scegliere: volare fino a Lima oppure visitare alcuni dei negozi di moda più famosi del mondo come Colette, Le Bon Marché, Harvey Nichols e Yoko Aunty. E se avete paura dell’aereo o non avete tempo, non disperate: dal 2008 hanno aperto anche l’e-shop (lo trovate qui: www.misionmisericordia.com).