Cicatrici permanenti | Provo-Cut

Dopo gli studi in Fashion and Textile Design al Moholy-Nagy University of Art and Design di Budapest, nel 2014 la designer ungarese Zita Merényi fonda il suo brand: Provo-Cut, che ben coniuga la sua passione per la tecnologia all’approccio sartoriale. Il solo nome mostra la sua attitudine alla sperimentazione e al Design, perché Zita ama mostrare le altre facce della moda, ciò che è unico e strano allo stesso tempo.

provo_cut_1

“Ho chiamato la mia collezione PROVO_CUT perché esprime a pieno la gestualità legata alla mia creatività. Il nome del marchio si riferisce proprio al mio approccio al design”

provo_cut_2

Il particolare concept dietro il brand è l’uso sperimentale della tecnologia con lo scopo di trasformare radicalmente I tessuti realizzando qualcosa di assolutamente nuovo. La peculiarità sta nel corrompere il tessuto con lo scopo di creare nuove superfici dove il segno della distruzione rimane ben visibile.

provo_cut_3

In tal modo milioni di tagli diventano motivi ornamentali sugli abiti da sera realizzati in satin mentre i cappotti in neoprene sono caratterizzati da particolari saldature che sembrano quasi cicatrici permanenti.

provo_cut_4

Insomma la sperimentazione a 360° che conferisce alle collezioni di Zita Merényi un allure futuristica.