L’inverno dell’Arte – Sportmax AI 2014/15

Sembrerebbe scontato dirlo perché è un concetto trito e ritrito, ma il gioco di contrasti ha ancora moltissimo appeal, non solo sui creatori ma anche sugli spettatori. Le variabili di azione, certo, sono molteplici e a questo punto colui che combina ed interpreta al meglio gli elementi, mantenendo un legame forte con la contemporaneità, è il giocatore che vince il premio.

sportmax_1

Non serve andare troppo oltre, basta avere quel piglio creativo capace di proporre la cosa giusta al momento opportuno. L’approccio sperimentale che abbiamo avuto il piacere di vedere live durante la scorsa Settimana della Moda milanese e di toccare successivamente con mano, è quello che Sportmax ha scelto per la collezione autunno-inverno 2014/15.

sportmax_2

L’esperienza sensoriale, non solo visiva ma anche tattile, è stata fondamentale per prendere coscienza delle forze che entrano in campo in questa collezione. Pieno con vuoto, morbido con rigido, caldo con freddo, piatto con colorato. Sembra quasi di parlare di un’opera d’arte, dei suoi colori, dei suoi volumi e delle sue pennellate ed in effetti in un certo senso è proprio così, perché la collezione ruota attorno ad uno degli artisti più grandi del XX° Secolo, Jackson Pollock il padre del “Dripping”, degli schizzi di colore su tela, l’artista per il quale “l’arte moderna non è altro che l’espressione degli ideali dell’epoca in cui viviamo”.

sportmax_3

sportmax_7

Ed proprio questo concetto che si ritrova nella collezione che, oltre agli evidenti contrasti, non dimentica l’usabilità, la comodità e la femminilità della donna che si propone di vestire.

sportmax_4

sportmax_5

Certo i virtuosismi materici non mancano, sono ben evidenti e di grande pregio come gli inserti in pelle e in cocco nelle maniche delle giacche, i ricami di mohair spazzolato, l’effetto dripping ottenuto con tessuti jacquard e i macro intarsi ma sono in perfetto equilibrio con le linee pulitissime, quasi marziali delle cappe, dei capi spalla e degli abiti che non dimenticano mai di esaltare la femminilità con punti vita segnati, scolli e interessanti trasparenze.

sportmax_6

Una collezione resa anche estremamente elegante dal meraviglioso velluto blu notte che fa capolino in sfilata, dopo l’apice di schizzi e blocchi di colori, quasi a rimodulare i toni a dare quel tocco di sobrietà – mai scontata – fondamentale al giorno d’oggi.