Wanda Nylon / French Summer Rain

Bisognerebbe spingere il tasto rewind e riavvolgere il gomitolo del tempo: 1823, il chimico scozzese Charles Macintosh mette in vendita il primo impermeabile della storia. Poi, un giorno, è arrivato il signor Burberry, ci ha messo la sua gabardine, l’ha imbellettato e infilato per sempre nel nostro armadio dei sogni.

wandanylon_1

2014, quel trench è ancora lì, stessa gruccia, stesso charme, ma appare affiancato da un giovanissimo compagno di giochi, si presume suo delfino: è il trench ideale firmato WANDA NYLON, ideale nella sua perfezione e atemporalità, ideale sempre più materializzato. A compiere il processo, il duo creativo Peter Hornstein e Johanna Seynik: insieme, sono riusciti a far combaciare obiettivo e risultato, nonché a condurre la realtà oltre il concetto.

wandanylon_2

Partendo dal celeberrimo trasparent raincoat, immortalato da Helmut Newton negli anni Sessanta, i due designer si sono lasciati ispirare, arrivando ad assodare un brand che, ad oggi, si rivela essere un efficace concentrato di unicità, francese ma universale: WANDA NYLON is the only Fashion brand specialized in rain wear and water protection”, recita il sito web (www.wandanylon.fr). Pura verità, aggiungiamo noi.

wandanylon_3

Con un nome che suona come una dichiarazione di intenti – impossibile da dimenticare – accanto alla linea femminile, da appena due stagioni, le collezioni di menswear sono arrivate a completare l’opera: un quadro high-tech di pura ricerca multisensoriale, perché Peter – talento tedesco cresciuto alla Royal Academy di Anversa – ha ammesso che la scelta dei materiali passa anche attraverso il loro suono, il loro tatto, il loro odore. Peter, coi materiali, ci parla davvero. E mai si udirono chiacchiere così belle: nessuna civetteria nel trattamento e nella lavorazione dei tessuti – sintetici sì, ma realizzati in plastica riciclata – per un approccio ecologico che abbraccia appieno la funzionalità, dove confort e luxury si sono fatti sinonimi.

wandanylon_4

Lino naturale e poliestere, trasparenza e lucidità riassumono i tratti distintivi dello stile WANDA NYLON che – dopo aver studiato ogni reazione luminescente del nero e acceso di fosforescenze l’ultimo inverno – ora caramella le sue creazioni maschili in vista della prossima stagione SS 2014. Battezzata Moonsoon, la collezione è pronta a sfidare i primi temporali estivi, dotandosi di richiami da trincea (vedi la derivazione di trench, n.d.r.), dettagli militari per parka e camicie, effetti led per magliette oversized. Poi ancora tasche, scale di grigi e capolini di blu, per farci intravedere, in quello stesso moonsoon, uno spicchio di luna. Ma ancor più visibili sono i nostri corpi, riparati da quell’impermeabile ideale, capace di metterci a nudo meglio di chiunque altro, trasformando la plastica in cristallo.

wandanylon_5

Space couture o casual futuristico, siamo pertanto davanti a capi dove la sperimentazione non è più solamente pronunciata, abusata nel detto e irriconoscibile nel fatto, ma resa evidente, tangibile nelle sue forme, per una tecnicità a prova d’acqua, waterproof come l’animo dell’uomo WANDA NYLON, repellente ad ogni lacrima del cielo. E del cuore?