Pop Circus, 9 Luglio @ Roma

Il circo più hype del momento approda nella città eterna il 9 Luglio per la sua prima edizione, organizzata dal Circolo degli Artisti in collaborazione con VICE magazine. Pop Circus, un festival lungo una giornata con una line-up che promette molto bene. MAJOR LAZER, ZEBRA KATZ, MOUNT KIMBIE e KINDNESS sono le prime quattro bombe della scena electro-pop internazionale a salire on stage per l’unica data italiana.
Nei giorni scorsi sono stati annunciati altri nomi che parteciperanno al festivalone dell’estate: CHARLI  XCX, TELEPATHE, MIDNIGHT JUGGERNAUTS e YOUAREHERE, si vanno ad aggiungere al bendiddio che si alternerà su ben due palchi presso la Città dell’Altra Economia, nello storico quartiere di Testaccio.

Zebra-Katz

ZEBRA KATZ (foto sopra) è la favolosa creazione di Ojay Morgan, 26enne newyorchese che si descrive “black, queer and other”. Dopo che il fashion designer Rick Owens ha scelto la sua formidabile  “Ima Read” per la la Paris Fashion Week l’anno scorso, la traccia è esplosa. “La canzone, che ha circolato nei circuiti gay per anni, fa riferimento allo slang, ai giochi di parole e alla pura andatura spavalda del circuito di vogue ball”, dice lo stesso Morgan.

La curiosità nei confronti della sua musica sembra aumentare di giorno in giorno grazie anche alla sua voce che, nel panorama hip-hop, punta a dire qualcosa di diverso.

I MAJOR LAZER sono figli dell’intuizione e della competenza dei produttori/dj Diplo e Switch, che nel 2009 hanno puntato gli occhi su quello che, nel giro di un paio d’anni, è diventato un progetto di altissima fama e credibilità che unisce dancehall, reggae, hip hop, electro house, daggering e moombahton in un estro produttivo da capogiro. Nel 2011 Switch decide di lasciare il progetto e l’attuale formazione vede i nomi di Diplo, Jillionaire e Walshy Fire. Dopo l’album di debutto Guns Don’t Kill People… Lazers Do’ ,lo scorso 15 Aprile è uscito “Free The Universe” che vanta grandissime collaborazioni con nomi come Wyclef Jean, Santigold, Shaggy e Flux Pavillon.

Dominic Maker e Kai Campos hanno formato i MOUNT KIMBIE quando ancora frequentavano l’Università di Londra. Un incontro che li ha portati a conquistare un status di altissimo livello nel panorama dell’elettronica con l’uscita del loro album di debutto, nel 2010, “Crooks & Lovers” firmato dall’etichetta discografica londinese Hotflush, che ha così rinverdito la scena post-dubstep.  I Mount Kimbie hanno poi incontrato i favori della Warp che ha firmato il nuovo ‘Cold Spring Fault Less Youth’ uscito il 27 maggio.

Continuiamo a passare in rassegna i nomi in programma per il festivalone, passando a delle sonorità decisamente più pop-industrial. Per avere  la misura di chi sia CHARLI XCX, pseudonimo di Charlotte Aitchison, basti pensare a Love It, il successone delle Icona Pop ultimamente in vetrina, da lei scritto. “True Romance”è la sua ultima uscita caratterizzata da un incredibile mix di dance, pop e hip-hop.

“We’ve always come from the view of a traditional band, just put through a range of effects and pedals to get a complete new sound”.In questo modo si descrivono i MIDNIGHT JUGGERNAUTS, trio australiano electro-pop al terzo album collezionato. “Uncanny Valley” è la loro ultima uscita caratterizzata da atmosfere fascinose e rarefatte, “roba buona” che si va a piazzare  in una scena alternative-pop spesso priva di slancio. Formatisi nel 2004, i Midnight Juggernauts debuttano ufficialmente nel 2007 con “Dystopia”, un album caleidoscopico e decisamente versatile.

Gli 80’s, però, continuano ad impervesare e il Pop Circus ha decisamente soddisfatto questa voglia irrefrenabile, con la presenza delle ladies Melissa Livaudais e Busy Gangnes. Il duo delle TELEPATHE è figlio della mente di Dave Andrew Sitek, già produttore di Liars e di Yeah Yeah Yeahs. “Dance mother”(2009) è un disco molto interessante per la sua impronta synth-pop accattivante e giocosa. A Novembre sono tornate con il singolo “Destroyer”.

YOUAREHERE a dispetto del nome decisamente anglofono, sono una band romana composta da Andrea Di Carlo, Claudio Del Proposto, Patrizio Piastra che ha debuttato ad Aprile con l’etichetta romana indipendente Bomba Dischi. Il disco,“Primavera”, è un immersione in atmosfere decisamente elettroniche, cadenzate da suoni avvolgenti e leggeri, quasi rarefatti.

KINDNESS  è il produttore londinese Adam Bainbridge, che nel 2009 si impone per la prima volta sulla scena musicale inglese, con il suo primo singolo “Swingin’ Party” , cover dei Replacements. A consacrare il suo debutto nel 2012 però, sarà World, You Need a Change of Mind” prodotto da Philippe Zdar dei Cassius caratterizzato da sonorità disco-funk.