Barbaraalan è senza filo

Di cosa è fatto un abito? Di stoffa, di bottoni o zip e, naturalmente, da filo. Pensiamo ad un capo di abbigliamento in cui il filo non esiste. Vengono in mente i capi tecnici, quelli pensati per lo sport, oppure l’intimo quello di facile manutenzione.

barbaralan_5

Come sempre accade nella moda l’ispirazione nasce, cresce e si sviluppa, seguendo il pensiero del perché no?, ed ecco che si da vita a qualcosa di sentito, concreto; un pensiero della nostra mente divenuto reale. Due designer, a Londra, hanno operato proprio in questo modo inseguendo una passione che li ha portati produrre capi di abbigliamento interamente termosaldati, e quindi senza un filo. Il marchio si chiama Barbaraalan e abbiamo avuto il piacere di conoscerlo durante la settimana della moda milanese girovagando nei sotterranei del White.

barbaraalan_4

Tessuti qualitativamente splendidi, forme delle più essenziali con costruzioni ingegnose il tutto tenuto insieme, drappeggiato, arricciato da una precisissima termosaldatura rigorosamente e totalmente made in Italy, per la precisione in Abruzzo.

barbaraalan_3

Tessuti tecnici, nei i capi spalla arricchiti da rivetti magnetici, il jersey lucido e morbido nell’abito essenzialissimo nella forma e modificabile. I pantaloni che si trasformano in gambali, il gilet che si trasforma in un giaccone. Una collezione piccola che da fiducia perché dietro c’è passione per la moda, ricerca tecnologica e stilistica per non parlare delle mani sapienti appartenenti alla nostra tradizione sartoriale.

barbaraalan_2

Questo articolo fa parte del progetto fotoblog di Fotosociality promosso da Samsung Italia, in cui i più influenti blog e webzine d’Italia racconteranno il loro mondo attraverso articoli ed immagini scattate con la nuova Galaxy Camera.