Jenni Sparks: Drawn New York

Sono bastati tre mesi alla giovane illustratrice e designer londinese Jenni Sparks, per portare a termine il compito affidatogli dalla casa scopritrice di artisti Evermade, ovvero rappresentare, rigorosamente disegnata a mano, la mappa della metropoli di New York.

Jenny Sparks (1)

La giovane Sparks si era già occupata, sempre sotto l’occhio vigile della Evermade, di “ritrarre” la città di Londra dall’alto. Come per il lavoro precedente, facilmente reperibile, e di cui è possibile comperare una copia proprio sul sito di Evermade o su quello della stessa artista inglese, la città di New York viene illustrata dalla matita umoristica della Sparks nei suoi più rappresentativi e curiosi dettagli.

Jenny Sparks (7)

Jenny Sparks (4)

Nella mappa, che riporta strade, quartieri, monumenti, negozi, musei e luoghi più o meno noti, si passa dal cuore della scena artistica di Soho, a quella più cool di Manhattan; dalla macchia verde del Central Park, mecca turistica per eccellenza, a quello che fu tra gli anni cinquanta e sessanta il rifugio dei giovani poeti beat, il Greenwich Village. E così, seguendo le circa 26 linee della metropolitana di NYC, e perdendosi nei vari borough della City, l’occhio cade inevitabilmente sull’isolotto di Bedloe, meglio noto come Liberty Island, in cui l’arcinota Statua della Libertà è accompagnata dai famosi versi della poetessa americana Emma Lazarus: “Give me your tired, your poor/ Your huddled masses yearning to breathe free”.

Jenny Sparks (5)

Jenny Sparks (6)

Oltre a questi due simpatici e curatissimi progetti, consigliamo di seguire Jenni Sparks attraverso il suo blog in cui puntualmente, ogni lunedì, la stessa illustratrice cura una simpatica rubrica, Music Monday, e dove le già citate illustrazioni vengono accompagnate da brani musicali che spaziano dall’indie-pop del momento al trash anni ottanta.