Kraftwerk: will be you there?

Pionieri della musica elettronica tedesca e altrettanto visionari mondiali per la nascita dell’era digitale, con i loro suoni hanno rivoluzionato non solo l’intero stile musicale  dalla fine del ventesimo secolo ad oggi, ma anche la normale vita di molti artisti.

Ralf Hütter insieme a Florian Schneider hanno iniziato il proggetto Kraftwerk nell’ormai lontano 1970 nel loro studio elettronico Kling Klang nell’inebriante città di Düsseldolf, Germania. Nel giro di pochi anni hanno creato la colonna sonora dell’epoca digitale, rivoluzionando la sperimentazione musicale con nastri, sintetizzatori e ogni diavoleria di sorta. Un trapianto diretto e indolore tra loop e ritmi computerizzati, quandri sonori slegati tra loro in tempo reale, un bit in continua alimentazione, portando in vita un’autentica opera d’arte fatta di uomini e macchine.

Dal 6 al 9 Febbraio 2013, i Kraftwerk approdano nella Turbine All della Tate Modern a Londra con ben otto esibizioni live. Una vera e propria esplorazione cronologica tra esperimenti sonori e visivi di tutto il loro repertorio musicale. Una kraftwerk (centrale elettrica in tedesco n.d.r) che va letteralmente in fiamme!

Kraftwerk, The Catalogue 1 2 3 4 5 6 7 8 è un viaggio no-stop da vivere personalmente o con dell’ottima compagnia, cominciando con Autobahn (1974), Radio-Activity (1975), Trans Europe Express (1977), The Man-Machine (1978), Computer World (1981), Techno Pop (1986), The Mix (1991) e Tour de France (2003) tutte suddivise in otto serate da non dimenticare facilmente.
Consigliamo di acquistare i tickets fin da subito, perché diventerà una tra le maggior live performance evento del nuovo anno.
Shake your ears!