Gli oggetti-scultura di Antonio Bernardo

1947. Rio de Janeiro. Nasce Antonio Bernardo, “professione creativo” sin dall’infanzia, grazie al negozio di gioielleria di suo padre in cui si destreggia tra gioielli preziosi e antichi orologi.

1960. Cresciuto, Antonio decide di studiare orologeria per un anno presso l’International Centre de Formation de l’Industrie Horlogère Suisse (CFH) di Losanna. Dopo questa esperienza torna in Brasile, a Rio, per frequentare il college d’ingegneria, corso che non concluderà mai. La sua voglia di creare e plasmare i materiali, infatti, è così forte che si dedica allo studio del design del gioiello da autodidatta. In questo periodo crea il suo primo anello, proprio nell’antico laboratorio-negozio ereditato dal padre.

Il 1981 é l’anno della svolta: apre un negozio tutto suo, il Gávea Shopping e fonda il suo marchio omonimo, sempre a Rio. Entusiasta, apre un laboratorio, il Jardim Botânico. Nel 2000 nasce il flagship store del marchio e uno “spazio culturale” a Ipanema, dove si svolgono mostre di arte moderna e contemporanea. Sono passati tre anni dalla nascita del suo store e Antonio attraversa una vera fase artistica e professionale decisiva, diffondendo il suo marchio partecipando alla Fiera di Basilea e ricevendo l’anno successivo premi importanti di design industriale. Altra conferma del suo talento è il libro a lui dedicato “Antonio Bernardo” edito da Vianna e Mosley.

Antonio è un designer così innovativo da riuscire a ideare un taglio speciale del diamante che ha chiamato Desideri Star. La sua maggiore fonte d’ispirazione è il design contemporaneo e concepisce il gioiello come oggetto-scultura, prezioso e fatto a mano. Delicatezza, minimalismo e innovazione costituiscono l’identità creativa del designer.

Le sue collezioni sono divertenti come l’anello Puzzle che invita al gioco, al cambiamento continuo e all’umorismo di chi lo indossa. Luminosi gli orecchini, come il Prisma, creato ispirandosi alla naturale crescita dei cristalli che si sviluppano in modo rigido, ma allo stesso tempo casuale; è fondamentale in questo caso l’interazione del gioiello con la luce che crea effetti ottici che fanno splendere le creazioni e risplendere chi lei indossa. Altro tema della collezione è il movimento che riesce a creare utilizzando intrecci di filo metallico, rivelando la struttura delle sue “opere d’arte”, come nel bracciale Together. I materiali utilizzati sono tutti preziosissimi come l’oro giallo, bianco e le pietre preziose.

Le boutique Antonio Bernardo sono presenti in tutto il Brasile ed è possibile acquistare on-line sul sito www.antoniobernardo.com