Eco-skate preview: Element Emerald Collection

La passione per lo skateboard, per la natura e per l’arte. Un’infanzia difficile, anni di competizioni e poi la svolta: da Underworld Element ad Element. Questa, in sole due righe, è la storia di uno dei brand di punta della scena skate di oggi. La prima compagnia, nata nel 1992 dalla collaborazione tra Andy Howell e Johnny Schillereff, è l’antesignana della seconda, dove scompare la parola “Underworld”, riferimento al mix-up della cultura hip-hop e di uno stile urbano, per dare forza all’essenzialità di “Element”.

L’obiettivo di Schillereff, unico superstite del precedente sodalizio, era quello di creare un brand che avesse un impatto positivo sul mondo, un brand che le persone potessero “vivere” e sentire proprio. Fin dal suo esordio, negli anni ’90, Element è cresciuto grazie alla passione e alla dedizione costante che caratterizza chi vi lavora e che gli hanno permesso di fare la differenza. Proprio per continuare a rispettare i propri obiettivi e a seguire la missione di lasciare una profonda impronta facendo del mondo un posto migliore, Element lancia la sua prima collezione eco-friendly: Element Emerald Collection.

Presentata alla scorsa edizione del Pitti, Element Emerald Collection è una linea maschile creata con l’obiettivo di posizionare nel mercato una collezione di abbigliamento easy-to-wear completa, e non più di sole scarpe come nelle edizioni precedenti, che rispettasse l’ambiente. L’appellativo Emerald, infatti, non fa altro che riferimento all’alto livello di “verde” presente nella collezione, sottolineandone la qualità e l’attenzione per l’eco-coscienza. Ogni capo unisce il core di Element, la cultura e l’abbigliamento skate, al concept Concious by Nature del marchio, il che significa che la collezione è realizzata con materiali e tecniche di produzione eco-sostenibili.

Una linea friendly, però, non solo nei confronti della natura, ma anche socialmente. Una parte dei proventi ricavati dalla vendita dei capi, infatti, andrà ad un’associazione filantropica, garantendo così al consumatore che sceglie Emerald Element, non solo la coscienza pulita nei confronti del pianeta, ma permettendogli anche di scegliere un vero e proprio stile di vita in direzione del cambiamento.

La collezione, fatta di capi facili da indossare e da abbinare, comprende dai capispalla al denim, dalle camicie agli accessori e naturalmente anche le calzature. Boots, mocassini ed eleganti brogue shoes rimangono, infatti, i pezzi cult previsti per l’inverno 2012. I boots hanno un inserto in contrasto sulla caviglia, lacci in cuoio, cuciture a contrasto e suola Vibram. Il desert boot, best-of del marchio, ha piccoli richiami ai nativi americani, evidenti nelle cuciture a croce e nel motivo applicato al retro del tacco, stile che ritroviamo anche nei mocassini in suede con profili cuciti a contrasto. In suede anche le brogue shoes, che sottolineano l’eleganza e la raffinatezza della linea Emerald.

I fan di Element rimarranno sorpresi, ritrovando attenzione alla qualità e all’eleganza, senza tralasciare quella alla natura, che si allinea perfettamente con le tendenze eco che in questi anni hanno invaso la moda. È possibile acquistare ogni prodotto on-line sul sito di Element: www.elementeurope.com