The Survival Guides of COLORS

Vi avevamo parlato qualche tempo fa di un’importante iniziativa portata avanti da Benetton e dal magazine COLORS, progetto editoriale di Fabrica, la fucina comunicativa del Gruppo Benetton. Il circuito comunicativo istituito dall’azienda veneta è famoso ormai da anni per le iniziative sociali atte ad attirare l’attenzione dell’opinione pubblica verso temi “scomodi” ed importanti

Ora, nuovamente parliamo di loro perché dal 3 al 13 Aprile si aprirà la mostra Happiness and other survival techniques presso il Design Museum di Londra. Un’esposizione fuori dal comune che gravita attorno ad una trilogia della rivista COLORS dedicata a tre tematiche: la Felicità, la Merda e i Trasporti. L’appuntamento londinese funge da lancio dell’ultimo numero del magazine, quello della primavera 2012 dedicato alla Felicità. Una guida alla gioia tra prozac e neuroscenza, dal Messico alla Finlandia. Le altre tre guide alla sopravvivenza raccontano due realtà importanti della nostra cività e del nostro pianeta. Si parla di movimento, di carburante e di metodi alternativi per far funzionare le cose in modo diverso. Inoltre si indaga sul bisogno fisiologico umano più disdegnato che da sempre rappresenta uno dei tabù della civiltà civile, la merda.

Il numero 81 di COLORS è quello incentrato sui Trasporti, un momento di riflessione sulla situazione attuale e sul futuro, considerando l’importanza del petrolio e il suo previsto esaurimento. Il magazine porta la testimonianza di chi si è ingegnato ed ha trovato metodi alternativi – e bizzarri – per spostarsi. In un’ottica ecologista e alternativa, perché diciamocelo il petrolio non è la sola fonte di energia disponibile sul pianeta.

Il numero 82, il più controverso, strappa facilmente un sorrisetto imbarazzato ai più. È quello sulla Merda. Questo numero racconta come circa due terzi della popolazione mondiale non disponga di un gabinetto e come questo causi malattie e virus intestinali che uccidono più dell’AIDS, della malaria e della tubercolosi messe insieme. Una piaga sanitaria, una fonte d’inquinamento biologico, ma anche risorsa. Le feci possono fertilizzare i terreni, fare da combustibile, possono scaldare e curare. Il numero sulla Merda racconta, attraverso storie reali, come questa sia la risorsa più comune e nello stesso tempo sottovalutata del mondo, che può salvare la vita nonostante i tabù.

Come avviene spesso per gli eventi Benetton, ciò che accade a Londra verrà proposto live all’interno dei monomarca più importanti del mondo – gli Icon Stores. Grazie a videoproiezioni su vetrine interattive, chiamate Benetton Live Windows,  ogni cliente potrà vivere un’esperienza nuova accedendo ai contenuti speciali tratti dalla mostra e ricevendo le copie dei tre numeri di COLORS.

Benetton, COLORS e Fabrica tornano a sensibilizzare le menti e a mettere quella pulce nell’orecchio che smuove le coscienze e la curiosità. Appuntamento quindi al Design Museum di Londra – per i fortunati che saranno nella capitale in quel periodo – oppure nello store di Milano dal 3 Aprile.

Per maggiori informazioni: www.colorsmagazine.com, designmuseum.org  e it.benetton.com