Big Gay Ice Cream: topping visionari

En

Gelato americano non significa necessariamente Häagen-Dazs. O almeno, non solo.

Se infatti vi trovate nella Settima Strada, fra la 1st Avenue e la Avenue A, a Manhattan, New York, può anche significare gelati coraggiosi e innovativi, con una certa attenzione per il lato estetico del cibo.

Il negozio si chiama Big Gay Ice Cream e non potete non notarlo: guardatevi intorno, cercate il suo coloratissimo logo e iniziate a fare la fila. A volte il tempo di attesa è più lungo di quanto si possa gradire, ma, a vedere dalle reazioni dei clienti, ne vale sicuramente la pena. Il negozio vende anche prodotti di Melt Bakery, La Newyorkina, Oslo Coffee, Danny Macaroons, Bacon Marmalade, Treats Truck e molti altri.

È iniziato tutto nel Giugno del 2009, con il Big Gay Ice Cream Truck, un esperimento estivo di Douglas Quint e Bryan Petroff. Poi è diventato qualcosa di più. Unendo gelati vecchia scuola con toppingvisionari (come il famoso Salty Pimp – gelato alla vaniglia, dulce de leche, una sottile crosticina di cioccolato, il tutto spruzzato con un po’ di sale), nel corso degli anni Quint e Petroff hanno aperto un negozio, sono stati seguiti dai fan su Twitter e sulle strade di New York con il loro furgoncino, e hanno creato dei gelati basati su il famoso romanzo di Neil Gaiman (che presto sarà trasformato in una serie televisiva) American Gods.

Il furgoncino originale è attualmente in garage, ma potrete vederlo nuovamente circolare per le strade di New York in Primavera, iconico e classico come un film vecchio stile, ma con topping fantasiosi e accompagnato dalla musica suonata dall’iPhone di Quint.