Vinyl Shop: VioladiMarte

Artist: VioladiMarte.

Title: La Sindrome dei Panda.

Year: March 20, 2012.

Where: Italy.

Shelf: Indie Rock, Pop, Electronica.

Who?

I VioladiMarte sono un progetto musicale nato nel 2009 dalla mente di Joe Santelli, voce e chitarra del gruppo, già conosciuto come frontman dei Tears and Rage e degli omonimi Joe Santelli and The Psycho Machine. Del gruppo fanno parte anche Marco Verteramo (Basso), Paolo Chiaia (Rhodes e Keys), Maurizio Mirabelli (Batteria) e Stefano Amato (Violoncello e Chitarra), quest’ultimo attivo collaboratore dei Brunori Sas. Il sound dei VioladiMarte, dal mood decisamente personale e ricercato, risente di diverse influenze, dal rock classico a quello anglosassone, con quel piglio introspettivo tipico del cantautorato italiano. Insomma, si passa dall’elettronica all’utilizzo di strumenti quasi antitetici, come il violoncello, con una forte consapevolezza musicale. I VioladiMarte prendono vita da un intento quasi antropologico, analizzando l’uomo, dalla sua sfera più intima a quella che si interfaccia con la realtà sociale che vive o che, per lo meno cerca di affrontare quotidianamente.

What?

Opera prima dei VioladiMarte è La Sindrome dei Panda (MKrecords/Self), disponibile dal 20 marzo, titolo che accosta il fenomeno che si osserva tra i panda, i quali si lasciano morire pur di non arrendersi ai cambiamenti della vita moderna, all’esigenza comunicativa del gruppo, basata sull’interesse per “strutture armoniche non convenzionali”. L’album è composto da tracce catturate in presa diretta, ogni brano sembra nascondere in sé un aspetto fondamentale della natura umana, come la tristezza quasi inconsolabile in Lacrime di vetro blu, l’analisi spietata di se stessi che termina con il ritrovarsi A testa in giù, e l’ipocrisia dilagante dell’uomo che non deve far trapelare nessun’altra emozione se non la Paragioia. Solo un aspetto, lasciato forse volutamente latente, potrebbe sembrare la soluzione di questa sindrome emozionale, l’amore. Sia chiaro, La Sindrome dei Panda è un album decisamente troppo sfaccettato per avere una sola chiave di lettura. Inoltre, ognuno reagisce alla malattia, come alla cura, in maniera totalmente diversa. Certo, si può cercare di evitarla, ma un contagio empatico come quello che propongono i VioladiMarte non è da temere.