Colazione da Tiffany? No, da Monilius

“Se io trovassi un posto a questo mondo che mi facesse sentire come da Tiffany, comprerei i mobili e darei al gatto un nome!”.
Problema risolto, cara Holly Golighyly.

Inaugura domani, Sabato 03 Marzo 2012, a partire dalle ore 18.00 presso la Sala Cavazza di Bologna in Via Santo Stefano 119, la mostra Monilius.

Sedici gioielli contemporanei, realizzati dagli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna coordinati dalla docente e curatrice Emanuela Bergonzoni, ricordano al pubblico come quella di “Arti Minori” sia una definizione di comodo giustamente caduta in disuso.

Le declinazioni del gioiello contemporaneo sono molteplici e si distinguono per varietà di materiali, tecniche esecutive, settori di appartenenza e progettualità.

Il comune denominatore?
“La ricerca del segno espressivo congiuntamente all’abbandono di metalli pregiati e pietre preziose”, spiega la curatrice, ideatrice di un corso di design dell’accessorio che si conclude con questa esposizione temporanea.

In una società come quella in cui viviamo, dove l’Apparenza spesso è più importante dell’Essenza, la corretta lettura di un ornamento si fa più difficile e complessa, stimolando una riflessione che avvicina lo spettatore al mondo dell’arte.

Senza un pubblico, senza la presenza di spettatori, questi gioielli non compierebbero appieno la funzione per cui sono stati realizzati. Chi li guarda è, di conseguenza, il vero artista” (Salvador Dalì)

MONILIUS

Sala Cavazza, Centro quartiere Santo Stefano (Bologna)

Via Santo Stefano 119

Inaugurazione Sabato 3 Marzo alle ore 18.00.

Orario di visita:

Sabato 3 Marzo dalle 10 alle 14e dalle 15 alle 23

Domenica 4 Marzo dalle 11 alla 14 e dalle 15 alle 20.