Audiovisual installation: Otolab

Dall’elettronica sperimentale alla techno passando per la dub e sonorità industrial, installazioni e performance si fondono insieme per la ricerca  di un rapporto simbiotico tra immagine, musica e video. Tutto questo è Otolab.

Un’associazione culturale, un collettivo milanese nato nel 2001 a Milano dove musicisti, dj, vj, videoartisti, videomaker, web designer, grafici e architetti uniscono le loro affinità per affrontare un percorso comune nell’ambito della musica elettronica e della ricerca audiovisiva. Anche live media, progetti audio e audiovisivi, seminari e workshop: una libera circolazione dei saperi e soprattutto di sperimentazione.

Presenti in molti festival sia in Italia (netmage, sonica, dissonanze, tec art eco) e sia all’estero (cimatics di Bruxelles, moov03 di New York, elektra festival di Montreal, atlantic waves di Londra, celeste prize di Berlino), si sono esibiti al PAC, al NABA, alla Triennale di Milano solo per citarne alcuni.

Questo week-end, Sabato 4 febbraio si riuniranno a partire dalle 19.00 in esclusiva per Spazio Concept (Milano).

La serata si aprirà con un aperitivo che unirà il piacere del cibo alla stimolazione audiovisiva, seguono poi varie live performance inedite e storiche: un improvvisazione elettronica di 5 Leploop; Bleeding, una fusione tra estetica visiva e sonora. Circo ipnotico un live session d’improvvisazione audiovisiva che indaga il modo della percezione attraverso un intreccio di sintetizzatori e laptop; Megatsunami un confronto di lumanoise, laser, luci fredde e incandescenza e per concludere live-sets a  cura di Mud e Tonylight, due dei dieci elementi  del collettivo Otolab.

@Spazio Concept, Via Forcella 7 (Milano) www.spazioconcept.org
Aguzzate i sensi!