Kim Jong-il guarda(va) le cose

Twitter e Tumblr decidono i trend, e in questi giorni la morte di Kim Jong-il, “Grande Leader” della Repubblica Democratica Popolare di Corea, sembra essere uno degli eventi più seguiti e parodiati dagli internauti sui due social network. Ormai è un piagnisteo di massa irrefrenabile quello che le televisioni ci mostrano dal Nord Corea: d’altronde, la propaganda nordcoreana ha dettato legge da subito, con un comunicato stampa, letto dalla giornalista di turno in lacrime, che sembrava l’encomio irrealistico dell’uomo la cui eredità culturale e politica è già in mano al figlio Kim Jong-un.

Su internet – come dicevamo – affiorano le parodie, ma la vera sorpresa arriva da un sito (ospitato su Tumblr), Kim Jong-il Looking At Things, una raccolta di fotografie che mostrano il leader nordcoreano alle prese con diverse situazioni: c’è Kim che guarda un maglione (con aria di sufficienza), Kim che finge di leggere un volantino, Kim che osserva compiaciuto l’ordine e lo sguardo – non proprio felice – di alcuni uomini al computer, e ancora, Kim che si accerta (con mano) della perfezione di una bobina di carta e Kim che (finalmente) sorride vicino a due promoter di salsicce.

L’intento artistico – a cui va il nostro plauso – ha comunque uno scopo parodistico, dove per parodia si intende denuncia celata attraverso un umorismo intelligente di quella che è la condizione del Nord Corea, in cui l’ordine ed il sorriso di circostanza nascondono una reale e pericolosa mancanza di democrazia. Nella pagina Facebook ufficiale del sito, nato nel 2010, si dice(va) che al “caro Leader” piacesse guardare le cose e che – per questo motivo – la mente dietro si sarebbe impegnata ad aggiornare le immagini giornalmente. L’intento artistico è stato messo in crisi, speriamo – almeno in questo caso – senza alcun pianto isterico.

Ecco qui il sito www.kimjongillookingatthings.tumblr.com