BLVCK SCVLE: modern day gothic

Black Scale è il Karl Lagerfeld del mondo street. Black Scale è la celebrazione delle nostre paure. Black Scale è l’esplorazione del dark side. Black Scale è il nuovo gotico.

Michael Yabut a.k.a. MEGA e Alfred de Tagle hanno fondato a Los Angeles nel 1997 un marchio che esprimeva quanto sopra. Il tutto è rimasto in stand by per cinque anni finché, spinti dalla voglia di esplorare un’opportunità, i designer hanno iniziato il loro cammino forti di una stretta cerchia di amici che gestiscono negozi di rilievo. Ritroviamo quindi il loro brand inserito con facilità da Union piuttosto che da HUF o da Stussy o alla mecca della sneaker, Kicks Hawaii.

I temi da cui traggono ispirazione sono dei “non temi”, proprio come il nero che fa parte del nome del marchio è un “non colore”. I soggetti evocano ma non definiscono. I designer stessi affermano che il loro “credo” potrà prendere una forma ed un nome solo nel momento in cui non esisteranno più, dato che sono in continua ricerca di un’identità, giorno dopo giorno.

Gli Illuminati, la filosofia, la religione, così come l’establishment in generale, esercitano sui due un evidente fascino, influenzando l’intero concept che sta alla base di Black Scale. Vanno oltre le solite tematiche, sono invece attirati da quello che è occulto, che è nascosto ai più e che nessuno spiega.

Abbigliamento, calzature ed accessori (jewelery molto fashion forward) rappresentano la proposta del marchio losangelino che parte da un bianco e nero in larga scala per arrivare a colori sempre sobri, dai toni pacati, con l’unica eccezione per alcune grafiche sulle t-shirt.

Destinati ad una inevitabile, lenta conquista del mondo, hanno oggi tre flagship stores, uno a Los Angeles, uno a San Francisco e un altro a New York, ma sono anche venduti online su diversi e-shops, come lo svedese FRCTN (pronuncia Fraction, n.d.r.). Non abbiate paura se, quando entrate in uno dei loro shop, trovate delle teche con dei teschi, sono solo delle riproduzioni. Il sacrificio umano del cliente per ora non sembra essere contemplato dalla loro filosofia.

www.black-scale.com