Classy vanguard: Acne studios

Acne è uno dei marchi per eccellenza di moda giovane, ma da dove nascono queste creazioni così all’avanguardia e così affascinanti?
Partiamo dal principio. Acne Studios è parte di un collettivo creativo, da cui riprende il nome Acne (Ambition to Create Novel Expression), fondato nel 1996 nella fredda capitale svedese, Stoccolma. Un anno dopo il co-fondatore Jonny Johansson realizza un centinaio di jeans di un denim grezzo con cuciture rosse e li regala ad amici e a componenti della famiglia. Da questa semplice creazione nasce un brand che al giorno d’oggi vanta una distribuzione su scala mondiale. Jonny Johansson descrive quanto ispirante sia il suo team, composto da ragazze giovani e fantasiose in grado di creare moda partendo da pochi indumenti. Definendole ironicamente le sue ragazze, Johansson sottolinea la loro bravura nel creare dal nulla qualcosa che è cool but not rich.

Dando un’occhiata alla collezione AW 2011 è evidente la presenza di linee pulite e morbide, studiate ed abbinate con colori pastello, totalmente in armonia con i capi. Oltre ai must have ai quali non bisogna comunque togliere importanza come i pantaloni ampi dalle tinte sobrie che coprono totalmente la scarpa, o gli immancabili blazers, il brand lancia innovazioni rispolverando vecchi indumenti. Degna di nota è sicuramente la salopette in pelle marrone che ricrea quell’aria sbarazzina e decisa tanto in voga negli ultimi periodi. Certamente non ci si può non soffermare sul pezzo unico in cotone dalla tinta azzurra, è evidente il rimando alle vecchie tute da lavoro che però acquisiscono una femminilità tutta loro grazie ai dettagli sulle ginocchia e in vita oltre al particolare del bottone visibile e del colletto raffinato.

Altri pezzi forti da elencare sono sicuramente i pantaloni e la t-shirt patchwork con inserti color argento, direttamente dal futuro sono la vera scoperta di questa collezione autunno-inverno 2011, da sfoggiare in qualsiasi occasione senza doversi preoccupare del resto dell’outfit, l’attenzione è tutta su di loro. Una collezione varia che non finisce di stupire anche per quanto riguarda le scarpe, a tal proposito Johansson descrive la collezione come una sorta di reincarnazione inspirata anche alle collezioni maschili dove, lui stesso ammette “è tutta una questione di brogue”. E’ una scarpa maschile, tipicamente inglese, ma assume forme quasi scultoree, qualcosa di unico e fuori dagli schemi.

A proposito di reincarnazioni come non nominare le giacche da biker in morbidissima pelle plongé, reinterpretazioni della storica biker di Robert Mapplethorpe, fotografo americano degli anni ’80 che immortalò alcuni tra i più famosi vip dei tempi come  Andy Warhol, Deborah Harry,Richard Gere, Peter Gabriel, Grace Jones, e Patti Smith. Le linee e le proporzioni, così come i colori, sono stati aggiustati secondo la forma e il gusto femminile, senza però far perdere all’indumento quel fascino pericoloso impossibile da dimenticare.

Acne è un universo di scoperte in cui moda e arte si fondono dando vita a collezioni dal forte richiamo emotivo senza mai tralasciare il punto di vista puramente estetico. Avanguardia sì, ma con classe. Vi consigliamo di visitare il loro sito online www.acnestudios.com