Elisa Magnini, tra l’onirico e il reale

Un po’di mesi fa, girovagando sul web, alla ricerca di qualcosa di interessante ci siamo imbattuti in Elisa Magnini.
È appassionata, creativa ma nello stesso tempo riesce a mantenere un sano distacco dall’idea di potersi definire fotografa.
I suoi scatti sono moderni, pieni di personalità e catturano armonie in bilico tra l’onirico e il reale.
Da qualche giorno si è trasferita a Londra, dove frequenterà un master in Interior Design, altra sua passione.

Presentati/Dicci qualcosa su di te.
Sono Elisa, ho 24 anni, sono nata e cresciuta in provicia di Varese, ora vivo a Londra.
Quando hai inziato a fotografare e perché?
Ho iniziato a fotografare un anno e mezzo fa, dopo essermi laureata, quando mi è stata regalata la mia prima reflex analogica.

Che tipo di macchina fotografica usi?
Uso una Minolta dynax 404 e ogni tanto qualche compatta o usa e getta.
Analogico o digitale?
Uso sempre macchine analogiche perchè non ne ho una digitale, quindi non ho metri di paragone. Della pellicola mi piace soprattutto l’imprevedibilità.

Cosa rappresenta per te la fotografia?
Un modo di vedere come la realtà possa essere radicalmente diversa da come la percepiscono gli occhi nudi.
Come descriveresti il tuo modo di fotografare?
Una sperimentazione continua, mi piace usare “filtri” sempre diversi, per farli mi servo di qualunque cosa mi capiti di avere sotto mano mentre scatto.

C’è qualcosa che non ti piace della fotografia di oggi(contemporanea)?
Non mi piacciono le foto eccessivamente postprodotte.
Il mondo nei tuoi scatti è?
Sospeso

Cosa ti ispira?
Mi può ispirare potenzialmente qualunque cosa.
Una persona o un soggetto che ti piacerebbe fotografare?
Mi piacerebbe molto fotografare un gruppo di persone abbastanza numeroso, con coreografia, come in alcune scene dei primi film di Nanni Moretti.

Hai dei fotografi di riferimento o che ti ispirano particolarmente?
I miei preferiti sono Eliot Lee Hazel, Samantha Casolari e Paul Phung.
Un fotografo da scoprire?
C’è un blog molto interessante dove se ne trovano molti: inconnu/unknown.
Oltre a fotografare,ti piace…
Fare l’interior designer: tra un mese comincerò un master alla St Martins.

Il suo sito personale www.elisamagnini.com