Lucas Nascimento: design ed eleganza

Capita raramente di imbattersi in una vera novità nel campo del fashion. Spesso i nuovi designer si rivelano essere pallide imitazioni dei grandi già affermati, oppure artisti alla disperata ricerca di emergere che, senza tenere a mente i princìpi base che fanno della moda una splendida arte, spingono l’accelleratore esagerando.

Non è il caso di Lucas Nascimento, stilista di origini brasiliane che ha spostato la sua attività nella frenetica Londra, città che negli ultimi anni ha dato una spinta verso la notorietà ai designer più talentuosi in circolazione.

Lucas Nascimento, che dopo una Laurea nel 2008 in Fashion Design al College della capitale britannica ha dato vita al brand omonimo. Mix equilibrato di eleganza e femminilità brasiliana fusa sapientemente con il rigoroso ed eccentrico design londinese.

Già Jil Sander e Prada ci avevano avvertiti: la nuova eleganza risiede nei giochi di forme e nei colori che dobbiamo smettere di temere. Tenendo sempre a mente le regole della raffinatezza, senza gettare l’immortale tubino nero, lo spazio nel guardaroba per la stagione presa in esame, quella AI 2011/2012, deve essere fatto per ospitare le forme oversized, ma strutturate, che racchiudono il corpo in un elegante bozzolo che rappresenta concettualmente il distacco sofisticato dalle forme predeterminate. E’ quello che fa Nascimento con il suo marchio, tenere a mente le nuove regole dell’eleganza contemporanea e farle proprie creando una collezione che ruota attorno alle forme e ai colori con la più intelligente e ponderata delle sperimentazioni.

La capacità di rendere estremamente sensuale una tuta strutturata in tessuto rigido, stupisce e rende il designer in questione ancor più interessante, così come la capacità di abbinare con estrema naturalezza la più imponente rigidità con la leggerezza dei tessuti più leggeri e impalpabili. Le intromissioni di colori spesso marginali nelle creazioni di moda, come l’arancio scuro e il celeste chiaro, danno un prezioso tocco di originalità e dimostrano il coraggio creativo del neonato brand. Altra parte interessante della collezione AI 2011/2012 sono gli abiti dritti a manica lunga che giocano con trasparenze, colori e geometrismi.

Tendenza che arriva dall’avanzata dei marchi scandinavi – come Acne – e che vede i giochi di tessuti e sovrapposizioni optical come protagonisti dell’innovazione nel design di moda.

La collezione invernale di Nascimento è un’austero, ma colorato, inno alla vera femminilità quella fatta di sicurezza, consapevolezza e capacità di giocare con il corpo ed i tessuti.

Per vedere le altre collezioni del brand e il look book completo della collezione AI 2011/2012, andate sul sito www.lucasnascimento.com