Bleach Black

Bleach Black, Made in USA è fondato da due biondone, tali Kristin e Valerie. Due amiche, due veterane della fashion industry, due compagne di giochi unite dalla passione per lo streetwear, per la moda e gli action sport. Due ragazze dinamiche che comunicano ciò che attira la loro attenzione attraverso il loro sito, nato durante una giornata in spiaggia.

Una valvola di sfogo che non risente molto dell’influenza delle professioni delle due americane: Kristin è Action sports Design Director presso Nike, mentre Valerie è Design Director per una ditta di Skateboard. BleachBlack è l’unione delle due sezioni in cui Kristin e Valerie caricano rispettivamente i loro posts formando così un doppio punto di vista su feste, accessori, abbigliamento, stili e arte.

Abbiamo fatto due chiacchiere con una di loro, Valerie che ci racconta brevemente cos’è BleachBlack.

Età?
76.

Lavoro?
Design Director per Element Skaterboard/Co-Editor BleachBlack.com

Da dove vieni?
Vengo da una piccola cittadina in Orange County, CA. Abbiamo splendide spiagge e il miglior cibo messicano!

La scelta del tema del vostro blog è stata immediata – avete iniziato il blog specificatamente per parlare di moda – o è venuta dopo?
Sostanzialmente volevamo condividere quello che ci ispira, moda, gioielleria, musica, arte, cosmetica; senza parametri, pura condivisione di ciò che amiamo!

Quanto frequentemente aggiornate il vostro blog?
Cerchiamo di aggiornare i contenuti ogni 5/6 giorni! È un lavoraccio!

Il vostro blog piace?
Non ne ho idea.

Qual è il vostro target?
Chiunque abbia un gusto spettacolare!

Come e dove trovate il materiale per i vostri post?
Ovunque: arte, musica, amici… siti web.

I vostri posts rispecchiano i vostri gusti personali o sono il risultato di una scelta fatta seguendo i criteri di originalità e freschezza di quello che vedete quotidianamente?
Io posto solamente quello che mi piace, è un’interpretazione delle forze e delle influenze che sono attorno a me.

Come il blog influenza la vostra vita?
È tutto compreso.
Sono un’assidua ricercatrice e un’analista di tendenze. Non esco mai senza la mia fidata Canon G12 per catturare tutti i look o le idee che incontro. Seguo una valanga di blog e di periodici (la maggior parte sono di interior design che trovo veramente accattivanti). Non sono una che sta seduta sul divano a guardare la TV, non ho nemmeno un lettore DVD. Mi piace molto di più fare qualcosa di costruttivo, facendo o creando o cercando ispirazione.

Tu e Kristin lavorate entrambe nel mondo streetwear. Tu – come hai detto prima – sei design director per la Element Skateboards mentre Kristin è design director presso Nike. Nel blog non parlate molto di streetwear, come mai?
Il blog è un’estensione di quello che personalmente ci interessa e spesso è anche un’estensione delle nostre giornate passate lavorando oppure con i nostri amici, gli eventi, i viaggi. A volte invece sono due cose completamente separate. Dipende tutto da cosa ci attrae quel giorno. Il nostro blog ha certamente un’estetica da maschiaccio ed è il marchio del nostro lavoro all’interno dell’industria degli action sports.

Quanto tempo occupa la gestione del blog?
Molto più tempo di quanto ci si può aspettare. Lavoriamo sodo per sviluppare e scrivere contenuti originali.

Avete un blog per passione o sperate che dal blog nasca qualcosa di più?
Siamo aperte a tutto e a nulla!

Cosa pensate del fenomeno del blog? I blog possono influenzare la moda e il gusto delle persone?
Si decisamente!

Pensi che ci siano delle differenze tra i blog italiani e quelli stranieri?
Assolutamente! I blogger europei hanno una prospettiva tutta loro.

Progetti futuri?
Non se ne può parlare è ancora tutto in cantiere.