A typical American concept store: Louis Boston

Concept store è una di quelle parole che continuerete a sentire per molti anni, è un termine nuovo e dietro esso si erige una nuova idea sviluppatasi in diverse parti del Pianeta. Con il termine “concept store” s’intende un negozio in cui è possibile comprare oggetti diversi tra loro: dai vestiti, alle scarpe agli accessori, ai libri, cd, ceramiche, oggetti per decorare casa e anche prodotti di bellezza. Si può addirittura andare in un bar o in un ristorante costruito entro le stesse mura in cui si effettuano gli acquisti. In qualche caso si può anche visitare una galleria d’arte o fare una seduta dal parrucchiere, prima o dopo lo shopping.

Il filo conduttore che collega tutti questi spazi è l’idea di mischiare, letteralmente le esperienze, le esigenze, le ricerche differenti, collegate all’acquisto e provenienti da persone tra loro diverse.
Il consumatore vuole di più, non solamente comprare ma anche sentirsi parte di una nuova dimensione costruita sull’idea specifica di connettere svariati aspetti del termine, e sentirsi libero di vivere un’esperienza che è a 360°.

Louis Boston è uno degli esempi più importanti d’oltreoceano, la chiave del suo successo dicono sia la tradizione e la famiglia. Il negozio venne fondato da Louis Pearlstein nel lontano 1800.
Louis era originariamente un prestatore su pegno che accettò un completo da uomo come garanzia del prestito effettuato. I due figli di Louis, Saul e Nathan, lavoravano spesso con il padre dopo scuola. Da questa esperienza svilupparono l’amore per capi d’abbigliamento raffinati e intorno al 1925 fondarono la compagnia Louis con il proposito di vendere i vestiti più ricercati del pianeta Terra.

Nello shop si può trovare un’ampia varietà di vestiti e accessori, tutti i marchi venduti possiedono stoffe altamente rifinite e un’attenzione dettagliata ad ogni singola parte del capo. Potete trovare brands nuovi o i classici come Balenciaga (accessori) e Marni.

È importante sottolineare la numerosa presenza di marchi italiani non soltanto nell’ambito del mondo moda ma anche nei prodotti di bellezza (si pensi che alcuni di essi non dispongono della traduzione dall’italiano all’inglese) così come al mondo dell’arte, Fornasetti ne è l’esempio più rilevante. Prima o dopo il vostro shopping potete recarvi da Mario Russo’ Salon e divertirvi con un nuovo taglio di capelli. Potete anche fare uno spuntino presso Sam’s un bar-ristorante collocato al secondo piano con una bellissima vista sul mare.

Fare acquisti in un concept store equivale a un’esperienza multisensoriale, e se vi trovate nelle vicinanze di Boston vale la pena visitare Louis.

Per ulteriori info visitate il sito web www.louisboston.com