Tagli complessi e colori pastello: ANNTIAN

Con il proposito di narrare storie concettuali e armoniche racchiuse in tessuti ecologici decorati a mano nasce nel 2006, ANNTIAN. Un brand davvero innovativo che prende vita nella cosmopolita Berlino, una città desiderosa di riscoprirsi e rinnovarsi, anche nella moda.

Il progetto, curato dai designers Anne Hilken e Christian Kurt attira rapidamente l’attenzione dei creativi, conquistandoli già nella stagione ss2007 e dando il via all’ormai abituale partecipazione alle FashionWeek di Berlino, Parigi e Tokyo.

Le grafiche sono realizzate manualmente, i colori naturalistici, i materiali ecologici, la manifattura locale e l’unicità di ogni pezzo rendono ANNTIAN un prodotto complesso, intenso e di qualità, ricco di dettagli ed estro, che trova la sua massima espressione nel gioco di geometrie asimmetriche.

Nella collezione uomo ANNTIAN ss2011 si accostano righe pastello a fantasie etniche color nero, lime e rosso, stampate su tessuti organici nei toni naturali del beige, kakhi, marrone e indaco. I tagli complessi e le diverse fantasie mixate tra loro creano strutture stilistiche disimpegnatamente importanti, i blazer a manica corta, con revers a taglio vivo e abbottonature casuali. I pantaloni morbidi e sportivi dal taglio irregolare si accostano a quelli classici, caratterizzati da textures estemporanee. I cardigan in maglia sono ampi, imperfetti e sfumati nei colori.

Non mancano gli accessori. I foulard in morbida seta sono stampati in digitale con illustrazioni geometriche che ricordano la sintesi creativa africana. Le borse in cotone stampato e con applicazioni in finto oro sono simili a sacche e zaini anni ’90. A mano o sulle spalle, si deformano creando nuove forme.

ANNTIAN realizza anche scarpe in vera pelle e sceglie semplici flats unisex alte alla caviglia per l’estate 2011. Due le versioni, pelle bianca o scamosciata con applicazioni di tessuto a colori o pelle lavorata a fori triangolari in bianco, nero e camoscio naturale.

Il duo berlinese ridefinisce l’outfit e con i suoi preziosi dettagli diventa, prima sartorialità contemporanea, e poi streetwear affine al minimalismo ricercato che ha reso il design scandinavo e made in Japan un nuovo modo di concepire l’essenza moderna dello stile.