Le visioni urbane di Ingo Giezendanner

Ingo Giezendanner, alias GRRRR, è un artista a 360 gradi. Pittore e street artist è membro di Kroesos Foundation, un collettivo artistico capitanato dallo svedese Mark Divo.
Tra gennaio e marzo 2002 il colletivo Kroesos, occupò il famoso palazzo nel centro di Zurigo dove l’originale e stravagante movimento Dada aveva avuto inizio in risposta agli orrori della Prima guerra mondiale, creando contest ed eventi ad alto tasso artistico.

Ingo Giezendanner, classe 1975, ha documentato i numerosi spazi urbani in cui ha viaggiato e vissuto. Tralasciando Zurigo, sua città natale, i viaggi hanno lo hanno portato lontano, toccando realtà diverse tra loro: New York, New Orleans, Nairobi, Carachi, Colombo. Ovunque vada, il suo colpo d’occhio coglie l’ambiente e le sue caratteristiche, con carta e penna. Un Goethe contemporaneo, sempre a spasso con il suo taccuino, sul quale annotare ogni piccolo particolare.

Molteplici le attività di questo artista dal fascino un po’ retrò, in collaborazione con Mark Divo nel 1993, ha partecipato al recupero della facciata esterna di una grande fabbrica abbandonata a Zurigo. Durante il suo soggiorno a New York, ha dipinto un murales di grandi dimensioni sulla 2° strada. Ne 2004 ha lavorato alla una facciata di un edificio, a Zurigo, raffigurando la ricostruzione in corso della parete stessa.

Il lavoro di Ingo viene costantemente aggiornato nelle sue numerose pubblicazioni. La prima è stata GRR1: Video, un booklet pubblicato da lui stesso nel 1998. Di recente uscita è invece, “Grrr 30: urban recording”, contenente i disegni realizzati dal 1998 al 2006, riuscendo a creare una visione d’insieme della sua opera.

Per saperne di più visitate il sito www.grrrr.net