La Femminilità rivisitata di Cristina Miraldi

I designer emergenti del panorama italiano ci stanno abituando a collezioni dal concept e dalla realizzazione estremamente curata ed intelligente.
È il caso di Cristina Miraldi, giovane stilista milanese amante del dettaglio e della ricerca stilistica.

Cresciuta tra pailettes e lustrini in una famiglia di ricamatori, dopo un diploma in Fashion Design all’Istituto Marangoni ed importanti collaborazioni con illustri case di moda internazionali, nel 2008 lancia la linea che porta il suo nome.

Un forte interesse per le arti visive ed una curiosa volontà di indagare le potenzialità artistico-comunicative del mezzo moda, portano Cristina Miraldi a dare origine a collezioni  di forte impatto, che rispettano i ranghi del semplice e dell’indossabile.

Ne è un perfetto esempio la collezione estiva per il 2011, dal sapore fresco e pulito, ambiziosa, ma non pretenziosa.
La donna vestita da Cristina Miraldi è giovane, vivace, naturale e spontanea, sa concedersi dei vizi senza cadere nell’artificioso.

La designer milanese è propensa alla rivisitazione di alcuni classici femminili come il bustier che viene rivisto strutturalmente grazie all’utilizzo di materiali inusuali come il poliuratano. La concezione classica del corsetto viene ribaltata più o meno inconsapevolmente, lasciando spazio ad una femminilità in qualche modo liberata e rinfrescata.

La palette di colori, neutri e morbidi, abbraccia la stagione calda e propone look versatili e adattabili. Bianco, panna, carne, verde oliva sbiadito sono i toni protagonisti, saltuariamente intervallati da verdi intensi e impreziositi da ricami di pietre luminose.

Le lunghezze sono mini e midi, opta per tagli morbidi semi-strutturati, come nel caso degli abiti a corpetto con gonne a palloncino.

Grande importanza viene attribuita ai tessuti, leggeri e preziosi che accarezzano la pelle e scivolano perfettamente come se fossero solo delicatamente appoggiati sul corpo.

Le creazioni di Cristina Miraldi sono come cubetti di ghiaccio in afose giornate estive, donano refrigerio ai sensi e dispensano atmosfere di candore e finezza.

Potete trovare il look book  della sua collezione qui www.cristinamiraldi.com