Fotografia: Hannes Caspar

Vive e lavora a Berlino, è un fotografo autoditatta ed è di poche parole. Questa volta però le parole non servono, a parlarci bastano già le sue fotografie.
Lui è Hannes Caspar, abbiamo provato a conoscerlo un po’ meglio.

Cos’è per te la fotografia?
Prima di tutto è un modo per esprimere me stesso. È inoltre il modo in cui mi guadagno da vivere. La mia motivazione principale è sempre quella di rendere l’immagine perfetta.
Qual’è la tua prima memoria fotografica?
Fotografavo la tv alle scene dei film con la macchina fotografica di mio nonno, devono essere passati 25 anni.
La tua prima macchina fotografica?
Era il mio dodicesimo compleanno e mia mamma mi regalò la mia prima macchina fotografica, una vecchia Olympus analogica. E’ stato il mio primo amore fotografico.
E la tua ultima?
Canon 5d Mark II.
Analogico o digitale?
Entrambi, amo il fascino della pellicola analogica e apprezzo le possibilità di post produzione digitale.

Da fotografare: corpo maschile o corpo femminile?
Femminile sicuramente! La magia di un corpo femminile è molto più interessante. Lo penso davvero, non perché sono un uomo.

Un fotografo che stimi particolarmente?
Pieter Hugo. Scatta fotografie nel continente perduto: l’Africa, è sconvolgente e affascinante allo stesso tempo.
Una soddisfazione come fotografo?
Risultati veloci.

Parlaci del progetto Facity.
Tutto è iniziato nel novembre 2008,ho iniziato a fare ritratti di persone che vivono a Berlino sulla base di un concetto puramente estetico. La regola principale sta nel fatto che sorridere di fronte alla macchina fotografica è vietato.
Nel frattempo è diventato un progetto internazionale cui tutti possono prendere parte, per ora ci sono 361 fotografi e 3489 facce provenienti da 117 città di tutto il mondo. Qui potete trovare tutto: www.facity.com
Progetti futuri invece?
Sto pianificando la realizzazione di diversi progetti quest’anno. Ma è tutto scritto nelle stelle.

Che musica ascolti ultimamente?
Mount Kimbie, Devendra Banhart, Jack Penate, Caribou.

Un film, una canzone,un libro?
Mr. Nobody con Jared Leto, Rufus Wainwright – Going to a town e The Perfume di Patrick Süsskind.

Qualcosa che vorresti dire e non ti è stato chiesto?
Ho 31 anni.

Il suo sito personale www.hannescaspar.com