Le Petite Salope: living the contraddiction

Scomporre e ricomporre, modificare e rivisitare, ma soprattutto creare, è questo, infatti, il punto di forza del brand inglese Le Petite Salope del designer Nicola Helgesen. È uno stile eclettico, poliedrico e polimorfo, una moda nuova che non pensa in un unico senso ma che sposa le richieste e le necessità di più soggetti. Ci sono donne che amano personalizzare il proprio look per distinguersi, donne che non accettano abiti e accessori che hanno un unico utilizzo, un unico modo per essere indossati; sono donne esigenti a cui la moda sta dedicando attenzione.

Si esplorano nuove gamme di colori caldi, come erosi dal deserto, che vanno dai beige al tabacco, tonalità più fredde come sbiadite dall’acqua, dal kaki, all’ardesia al piombo, si passa ai verdi contaminati dal grigio come l’ulivo e il salvia assieme ai nuovi toni del quarzo rosa e della granata. Giochi di contrapposizioni dominano la collezione s/s 2011, da un lato sete italiane che danno vita ad onde metalliche  e si intrecciano con stampe di rettili. Un mix and match che diventa espressione di pura modernità. E dall’altro il jersey, che si modella in forme strutturate e sensuali perfettamente in linea con la silhouette femminile.

Moda complicata dai contrasti evidenti irrompono nella collezione s/s 2011 creando un ethos decostruito sostenuto da tessuti eccezionalmente lussuosi il cui risultato è un’opera fresca e sofisticata. Per informazioni visitate il sito www.lapetitesalope.com