I nomi interessanti dalla penisola iberica

Non di solo Custo si veste la Spagna. Tra corride, flamenco e nacchere la moda iberica (e soprattutto i grandi sarti spagnoli) ha spesso incantato, qualche volta oltraggiato a suon di collezioni e sempre lasciato il segno. Le pagine fiabesche della storia della moda narrano di grandi sarti che nel Novecento hanno segnato con le loro creazioni e innovazioni la storia del costume.

Accanto a Paco Rabanne e Cristobal Balenciaga, titani della moda spagnola, ricordiamo che nell’ultimo decennio molti sono stati i designer scoperti, soprattutto tra le passerelle del Valencia Fashion Week. L’evento viene organizzato due volte l’anno, solitamente ad inizio Febbraio ed inizio Settembre, per dare voce a nuove creazioni artistiche, all’utilizzo e alla scoperta di nuovi materiali.

Presente nell’edizione appena conclusa, l’azienda Retal Reciclaje Creativo composta da due giovani disegnatori italiani, che nella precedente edizione sono stati ricompensati, con il premio come “Miglior giovane disegnatore”.

Retal Reciclaje Creativo è un laboratorio sperimentale che unisce design e riciclaggio. Retal significa ritaglio, scarto, il residuo di un altro processo. È l’avanzo, il punto di partenza della creazione, e coincide con la fine del lavoro di qualcun altro. La ricerca inizia dai materiali usati, spesso tessuti rubati all’arredamento, alla tappezzeria, che vengono reinventati in forma di abiti, giocando con la consistenza, la fantasia e la inattesa interazione tra loro e il corpo di chi li indossa. La collezione per la prossima stagione invernale, s’ispira alla visione dell’uomo nomade. Per lo stilista del brand, Marco Aime: “Dalle migrazioni al turismo siamo tutti nomadi”. Cuore della collezione e’ la ricerca della forma pura, come la sfera del globo terrestre, che si traduce con la diversità dei volumi. Le tinte sono quelle della madre terra: marrone, verde acido, il bianco e l’azzuro come la volta celeste.

Ben diversa è la concezione della moda per Lola Cuello, giovane stilista valenciana, che presenta la nuova collezione invernale 2011intitolata: Stendhal. L’arte, le forme architettoniche e pittoriche sono la sua ispirazione. L’elemento basico in questo caso e’ il corpo della donna. Elementi contrastanti si delineano, dagli eccessi nei volumi alla semplicità lineare della viscosa che disegna una silhouette romantica ed elegante. Importantissima è la scelta cromatica: il blu, che grazie alla maestria di Lola diviene un “Blu d’Autore”, concetto nuovo di eleganza e raffinatezza.

Pragmatismo e romanticismo sono i protagonisti dell’inverno, anche se siamo un pò in anticipo, preparatevi!