Technology, Entertainment and Knowledge

Un cubo di 57 metri di lato è il denso contenitore urbano che lo studio danese BIG ha ideato, per accogliere un gran numero di attività legate a tecnologia e media, per la città di Taipei.

L’intero volume si definisce attraverso l’apparente moltiplicazione e sovrapposizione di un semplice elemento: le lamelle che emergono in facciata e si susseguono orizzontalmente lungo i quattro lati per tutta l’altezza del cubo, oltre ad assolvere alla funzione di protezione dai raggi solari, appaiono trasformarsi nella materia stessa di cui l’edificio è costituito.

Il loro arretramento all’interno del volume serve inoltre da espediente per definire la drammatica apertura che dà inizio ad un percorso a spirale che porta i visitatori fino alla sommità dell’edificio.

L’anima dell’interno è dunque uno spazio pubblico in diretto collegamento con l’esterno, di cui costituisce la continuazione. Questo permette alla solida staticità del contenitore di essere bilanciata dalla sua morbida permeabilità.

Nella proposta progettuale, le funzioni sono organizzate senza alcuna evidente gerarchizzazione, enfatizzando così la natura unitaria dell’organismo. Tra le funzioni previste da articolarsi lungo lo sviluppo del percorso verticale ci sono negozi, uffici, stanze d’albergo, spazi espositivi e un grande auditorium pubblico.

Maggiori informazioni www.big.dk