Un caffè con Brooke Shaden

Brooke Shaden, ventitreenne di Lancaster, nasce e cresce in una cittadina di periferia, tra la popolazione Amish, circondata dalla natura per cui lei stessa nutre un amore particolare. Studia al college di Philadelphia (dove ottiene un amaro assaggio della vita di città), e terminati gli studi acquista la sua prima macchina fotografica. Utilizza la fotografia per comunicare, per trasmettere i suoi pensieri al pubblico.
Affascinata dai suoi scatti fiabeschi, abbiamo deciso di contattarla per saperne di più e per conoscerla meglio.

Come hai iniziato il tuo percorso con la fotografia?
Ho iniziato con un amico, avevamo entrambi una macchina fotografica e sfogliando Flickr un giorno abbiamo deciso di iniziare questo percorso insieme. Io avevo già idee ben precise in testa e imparare il resto è stato molto naturale, avendo un obiettivo chiaro del risultato finale che volevo ottenere è stato facile capire come arrivarci attraverso la macchina e la successiva post-produzione.

Hai frequentato qualche scuola in ambito fotografico o artistico?
Ho studiato cinema, allora non vi erano studi precisi in campo fotografico, ma studiando in quell’ ambito ho imparato i fondamentali come l’illuminazione, la narrazione e la composizione, cose che hanno influito molto il mio stile e hanno aiutato il mio percorso fotografico. Essenzialmente sono un’autodidatta per lo più imparo a tentativi o dai miei stessi errori.

Da quanto tempo ti destreggi in questo campo?
Due anni ormai, e da un anno posso dire che sono entrata nell’ambito professionale e mi sto facendo strada per una carriera fotografica.

Come descriveresti il tuo stile?
È uno stile molto personale, i miei scatti sono essenzialmente delle favole oscure. Credo le mie fotografie siano audaci, affronto temi come vita, morte, nascita e rinascita; inoltre, uso sempre un formato quadrato, mi aiuta ad entrare meglio nel mio mondo e, avendo uno stile quasi pittorico, mi da il senso che di primo impatto potrebbero essere quadri anziché fotografie.

Ringraziando Brooke per aver chiaccherato con noi, vi rimandiamo al suo strem www.flickr.com/photos/brookeshaden