Sustain/abilities: eco-design italiano

Risvegliare la coscienza sensibile attraverso una progettazione in chiave green, ecco l’obiettivo di un festival che ha luogo a Treviso da domani, 2 dicembre, a sabato, 4 dicembre. Riservare alle generazioni future la possibilità di avere un ambiente adatto alla soddisfazione dei bisogno in divenire, questo sembra essere il tema di Sustain/ability, esempio di tavola rotonda di sinergia tra la formazione universitaria e la realtà imprenditoriale del territorio, volta a coinvolgere utenti pubblici e privati in una riflessione sullo sviluppo economico ed ambientale come elementi inscindibili. Promosso da Treviso Design, piattaforma di lancio per l’industria creativa, intende essere eco-orientato, e costituire un punto di partenza sostenibile per le aziende.

Nei tre giorni che seguiranno, le attività a cui partecipare sono molteplici: Sustainable Talks è lo spazio che ospita cinque incontri per professionisti ed appassionati, moderati da esperti del settore; Sustainable Speeches consente ad un pubblico meno competente una riflessione più generale sul tema; Sustainable Itineraries consta di una mappa cittadina in cui sono indicati i luoghi di collocazione per progetti ed installazioni dei partecipanti al Festival; infine, Sustainable Workshops riguarda la presenza di laboratori creativi aperti agli studenti di tutte le Università.

Design is Sustainable è la mostra che apre quest’edizione numero zero, curata da Imke Volkers in collaborazione con lo Spazio XYZ, dedicata al Deutscher Werkbund, movimento precursore del pensiero sostenibile applicato alla produzione industriale.
Consiglio di recarsi anche ad ammirare Save Waste from Waste, esposizione presente allo Spazio Lazzari, per Carmina Campus, progetto eco-creativo ideato da Ilaria Venturini Fendi.

Saranno tre giornate di confronto e brain storming creativo, da cui potrebbero nascere interessanti ed intelligenti collaborazioni. Sustain/ability parte con buoni propositi ed interessanti possibilità di riuscita, pertanto, vi invito a partecipare numerosi, ma soprattutto, curiosi!

Per approfondimenti in ordine ad orari, luoghi ed interventi, seguite gli indirizzi www.sustain-ability.it e www.design.tv.it