Love In Elevator nuovo album e tour

Nascono come una band quasi tutta al femminile (tre componenti su quattro) nel 2001 in uno scantinato di Venezia dalle affinità int-ellettive di Anna Carazzai, Giulia Volpato, Michela Modesto e Tommaso Sogne.

Not in My Name (2003) è il loro primo demo auto-prodotto, stampato e confezionato a mano in un centinaio di copie. Il 2004 vede l’uscita del primo ep Venoma e il 2005 del primo album ufficiale Sue Me, entrambi per Jestrai Records.
Iniziano i live, quelli che contano, aprendo le danze per Verdena, Tre Allegri Ragazzi Morti e Art Brut.

Nel giro di qualche anno ancora, Tommaso e Giulia abbandonano il progetto, e la band si prende una pausa di riflessione, per poi tornare nel 2007 con un nuovo album Re Pulsion registrato con la collaborazione di Francesco Valente (Il Teatro degli Orrori) alla batteria. Subito dopo anche Michela abbandona il progetto, ma Anna non resta sola, perchè arrivano a farle compagnia Christian Biscaro al basso e Roberto Olivotto alla batteria. La nuova formazione viene consacrata definitivamente con un tour in Francia in autunno e dal 2009 la band riprende un’intensa attività live che a fine anno li vede come gruppo di supporto ufficiale per i Mudhoney in tutte le date italiane.

Il 2010 è l’anno del loro ultimo lavoro: Il Giorno dell’Assenza, undici nuovi brani cantati per la prima volta in italiano, uscito il 12 novembre per E&F/Go Down Records. Un album diverso dagli altri due che l’hanno preceduto. Più maturo.
Adesso, da Venerdì 19 Novembre i Love In Elevator iniziano il loro tour promozionale: La Spezia, Milano, Trieste, Firenze, Napoli. Queste sono solo alcune delle tappe del tour, per saperne di più www.myspace.com/amoreinascensore