Un po’ gabbiano di Emanuele Bocci

Un cantante, un cantautore, anzi meglio un cantastorie: Emanuele Bocci.
Inizia a suonare la chitarra all’età di sette anni, per passare poi allo studio del pianoforte, delle percussioni latine ed africane, della fisarmonica, del canto, ma anche dell’armonia e della composizione. Per completare il tutto frequenta anche laboratorio teatrale.
Da solista o con le varie formazioni musicali di cui ha fatto parte, ha suonato e cantato su e giù per lo stivale (ricevendo anche importanti riconoscimenti) e ha inscenato anche un’opera teatrale Clima Nuovo, selezionando e raccogliendo alcune delle sue canzoni.

Qualche settimana ha pubblicato il suo nuovo album: Un po’ gabbiano. Il disco è stato preceduto da un singolo (Non ci sono più parcheggi) arricchito dalla partecipazione di Paolino Ruffini, noto attore comico livornese, già volto noto di Mtv e Raidue e protagonista di diverse produzioni cinematografiche, che interviene all’interno del brano in 3 simpatici momenti parlati.
Se non lo conoscete, vi consigliamo di scoprirlo www.emanuelebocci.it