SSA nuovo album dei Dance for Burgess

Potrebbero essere tranquillamente una band sbucata fuori da qualche cantina inglese, invece la loro musica nasce sulle colline toscane, vicino Lucca.
Il riferimento geografico però non tragga in inganno, nel loro sangue scorre il meglio della musica d’oltremanica a iniziare dai Cure per arrivare al suono dancereccio alla Charlatans o perchè no anche New Order.
Prima di arrivare al disco d’esordio hanno fatto una lunga gavetta.
Nel 2009 si trasferiscono a Londra dove in collaborazione con Rory Attwell (Test Icicles e Kasms) registrano il primo Ep Brattwell Session.
Sempre nello stesso anno arriva l’invito da parte di Tim Burgess (The Charlatans) a partecipare al festival dell’Isola di Wight a giugno.
Seguono decine e decine di concerti in Italia. Poi l’incontro con la label trentina Mashhh! Records, etichetta che ha come fulcro del modus operandi un’idea semplice ma interessante; produrre dischi solo in vinile (e disponibili da scaricare on line).
Il desiderio di arrivare a un album si fa sempre più impellente.
I Dance For Burgess, dopo un breve periodo come trio, ritornano alla formula duo (Iacopo Bigagli e Marco Da Collina).

Il sound si snellisce, la drum machine spinge, la chitarra diventa tagliente, grande e prepotente, il basso scandisce il tempo.
Rintanati in una baita sulle Dolomiti, in mezzo ai boschi e alla neve, i Dance for Burgess danno vita a SSA.
Il risultato? Per il momento lo potete sentire scaricando i brani da Cd Baby e I Tunes, invece sarà necessario aspettare il 19 novembre per avere il vinile.
Per aggiornamenti www.myspace.com/danceforburgess