STRINGDRIVE® symmetric driving system

Qualche mese fa ci era capitato di parlare della Copenhagen wheel, una particolare ruota con motore elettrico applicato al mozzo, un progetto sviluppato dal MIT di Boston.
Oggi invece parliamo di un sistema motrice alternativo sviluppato dall’azienda ungherese Schwinn Zrt Csepel.
Si chiama STRINGDRIVE® ed è il primo sistema di trasmissione simmetrico funzionante e soprattutto efficace.

Siamo abituati al sistema asimmetrico (catena e ingranaggi su un lato del telaio), che come è semplice intuire prevede una disuguale distribuzione delle forze. STRINGDRIVE® supera questo limite, rendendo il sistema simmetrico e migliorandone l’efficienza. A ciascun pedale, è associato un braccio oscillante che, messo in movimento dal pedale, trasmette tramite cinghia il movimento al rotore nella ruota posteriore. Le parti si muovono in maniera simmetrica e speculare, aumentandone l’efficienza in maniera significativa e misurabile fisicamente.
Tutto questo per un piacere di guida maggiore e un sensibile riduzione dello sforzo.

Il sistema STRINGDRIVE® è utilizzabile in condizioni ambientali estreme, resiste infatti a fango, ghiaia, sabbia, acqua, pioggia e neve. A differenza del normale sistema a catena infatti, non teme lo sporco (che potrebbe comprometterne l’utilizzo).
Il sistema rotante nella ruota posteriore infatti è un sistema sigillato che impedisce allo sporco di accumularsi, la cinghia, in polietilene ad alta densità (HDPE) conosciuto con il nome commerciale di Dyneema (usato soprattutto nella nautica), è insensibile all’umidità, acqua, fango e le sue proprietà restano costanti durante l’utilizzo. Il braccio oscillante è invece realizzato in una speciale lega d’acciaio, molto resistente e inossidabile.

La resistenza dei materiali utilizzati, oltre a garantire un’efficienza costante, garantisce un’elevata durata. Il sistema infatti è stato testato meccanicamente con carico elevato e prolungato, percorrendo oltre 10.000km.
Questo dimostra la sua affidabilità, e rende non necessari interventi come lubrificazione o di manutenzione straordinaria. Tutti gli elementi sensibili infatti, sono chiusi e sigillati.

Come un normale sistema di trasmissione STRINGDRIVE® permette tramite rapporti di gestire il carico, anzi essendo un sistema a doppio braccio, è possibile gestire in maniera indipendente il carico sul singolo, questo magari per agevolare particolari utenze.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche del progetto, che può essere approfondito e compreso meglio anche all’ausilio di video esplicativi al sito www.stringbike.com