Il killer loop della fotografia

Sono passati solo pochi giorni da quando vi abbiamo parlato di uno degli ultimi modelli, la Diana Mini White. E adesso siamo qui, nuovamente a parlare di Lomo. In questi giorni presentano infatti, entusiasti, un nuovo modello di macchina fotografica.
Possiamo chiamarla macchina fotografica? No, non possiamo, è qualcosa di diverso, qualcosa che esula completamente dall’idea cui siamo abituati, è il killer loop della fotografia (così lo definiscono in casa Lomo).
Parliamo della Lomo Spinner 360.

La Lomocamera che rivoluziona il modo di approcciarsi alla fotografia. Non si è mai vista una fotocamera completamente meccanica (non necessità di alcun tipo di batteria) capace di fare foto panoramiche a 360°.

Utilizza normale pellicola 35mm. Un anello sul lato (collegato ad un cordino) permette di mettere in movimento il meccanismo e di far ruotare il corpo macchina e di conseguenza l’obiettivo descrivendo una rotazione appunto di 360°.
Quello che si ottiene sono onde di immagini, con una nuova percezione spazio/temporale, in pratica 8 scatti (o meglio 8 strisciate perchè non si può propriamente parlare di scatti).

E il tutto in stile Lomo: semplicità di regolazione disarmante, efficace sia in esterno che in interno, e ogni parte del rullino sarà perfettamente a fuoco compresa la zona attorno ai fori di trascinamento.
Una Lomo a tutti gli effetti insomma, anche nel prezzo 125€. Forse un pò eccessivo, ma questo per i Lomo-dipendenti non è mai stato un problema.

Tutto questo come sempre al sito www.lomography.it