50 anni di Panton Chair

Gli anni cinquanta stavano per terminare e i rivoluzionari anni sessanta per iniziare, siamo tra il 59/60, non ci è dato saperlo con precisione. Quello che sappiamo però, è che dalla mente del geniale Verner Panton (celebre designer danese del secolo oramai passato) sarebbe nata la Panton Chair. Come lascia intuire il nome è una sedia, anzi la sedia, icona del design del novecento, capolavoro indiscusso nonché oggetto del desiderio di tanti.

PANTON CHAIR

Per passare dal concept al prodotto industriale, ci sono voluti più di sette anni, sette anni necessari a superare le non poche difficoltà produttive. Va ricordato infatti, che le tecnologie utilizzabili negli anni 60 eran ben lontane da quelle attuali e che la Panton si presentava come la prima seduta realizzata interamente in materiale plastico con stampo unico. Inoltre Vitra, l’azienda Svizzera partner del progetto, si trovava per la prima volta ad affrontare autonomamente la produzione. Nonostante le difficoltà e le perplessità, nel 1967 la Panton Chair viene presentata al mondo. Inizia la sua produzione su larga scala.
Le difficoltà riscontrate nella fase iniziale però non furono del tutto superate. I primi modelli infatti, realizzati in poliestere rinforzato con fibroresina, subito seguiti dalla versione in poliuretano espanso (Baydur) e da una successiva versione in Luran S stampato ad iniezione (ASA) presentavano gravi problemi di deterioramento, tanto da costringere l’azienda a cessarne la produzione solo qualche anno più tardi.
Fu agli inizi degli anni ottanta che Verner Panton stimolato dai progressi produttivi delle materie plastiche, con suo personale impegno economico, decise di riprendere la produzione, servendosi questa volta del più affidabile procedimento di stampo a con schiuma poliuretanica.
Ancora oggi la Panton viene realizzata con lo stesso sistema, utilizzando però un materiale decisamente più economico e soprattutto riciclabile, il propilene.

50 anni panton chair monza

Quest’anno ricorre il 50esimo anniversario e il prossimo 15 settembre verrà presentata una panoramica dell’opera di Verner Panton presso il Flagshipstore Molteni & C. -Dada.
L’International School of Monza infatti, ha promosso tra i suoi studenti una libera interpretazione della seduta sul tema dell’eco-sostenibilità.

Gli studenti si sono serviti dei materiali più disparati: juta, carta pesta, vestiti, riso, specchi, giocattoli, giornali, cartone, ai tappi di plastica, sacchetti sempre in plastica.
Tutte queste opere artistiche hanno formato la collezione delle 19 Green Panton Chair, che prima di Natale sarà battuta all’asta e il cui ricavato andrà a favore della Fondazione Onlus Africabougou per lo sviluppo dei villaggi nell’Africa sub Sahariana.