Il giro del mondo in 18 libri

I miei primi ricordi d’infanzia legati a libri e letture varie sono legati a due nomi su tutti: Gianni Rodari con le sue Favole al telefono e i racconti in lingua originale di Richard Scarry (credo sia colpa di quest’ultimo se adesso infilo una parola in britannico idioma ogni 3 in italiano).
Se a questi due nomi mia madre e mio padre avessero aggiunto anche quello di Miroslav Sasek, allora sì che avrei avuto a disposizione una triade di letture invidiabilissima agli occhi di qualsiasi altro bambino.

Ceco d’origine, Sasek viene avviato per volontà dei genitori agli studi di architettura nella natia Praga, per poi riuscire ad evolversi finalmente come illustratore intorno alla metà degli anni 50 del Novecento. Gli studi presso la Scuola di Belle Arti di Parigi gli consentirono infatti di assecondare la propria passione per il disegno, e la sua aspirazione professionale a diventare un pittore.
Le sue guide di viaggio illustrate, caratterizzate da un’estetica semplice e stilizzata, sono diventate un best seller nonché immancabile punto di riferimento per una categoria di lettori del genere assolutamente particolare, ossia gli under 10.

Roma, Parigi, Londra, New York: nessuna delle grandi capitali e mete del turismo globale è sfuggita al setaccio dell’artista ceco, che per ciascuna di esse ha compilato un attento e anticonvenzionale “manuale di sopravvivenza” del perfetto baby turista.
18 libri dedicati ad altrettante mete di viaggio, che nel loro insieme costituiscono il cuore della produzione personale di Sasek.
Alcune di queste piccole meraviglie sono disponibili su Amazon, mentre i sempre attenti direttori artistici di Colette hanno recentemente deciso di ospitare questi magnifici libricini nel concept store francese.