Colors Magazine return

colors77_cover_eng_ita

Chi non ha mai sentito parlare della rivista Colors? Uno tra i progetti editoriali più interessanti che nascono da Fabrica, centro di ricerca sulla comunicazione finanziato dal gruppo Benetton. Grazie ad una borsa di studio di un anno, essa ospita, già dal 1994, giovani artisti ricercatori da tutto il mondo i quali sviluppano progetti concreti di comunicazione nell’ambito di varie discipline, dalla grafica, al design, dalla fotografia, al video e la musica.
L’avventura di Colors, nasce 1991 da un’idea di Oliviero Toscani e Tibor Kalman (direzione artistica) nella convinzione che tutte le culture hanno lo stesso valore. L’aspetto fondamentale di Colors magazine è l’essere sempre a cavallo tra tecnologia e design, lifestyle e attualità ed è proprio nel nuovo numero, che è nelle edicole in questi giorni, che possiamo perderci liberamente anche con un semplice click del mouse.

fabrica magazine colors

Infatti il n°77 ”Il Mare” è un numero speciale, che oltre a possedere la prefazione del noto documentarista e viaggiatore Folco Quilici è arricchito dalla tecnologia dell’Augmented Reality (AR). Infatti basta collegarsi al sito www.colorsmagazine.com e avvicinare la pagina alla webcam per visionare sullo schermo del proprio computer i video di otto persone che Colors ha accompagnanto a vedere il mare per la prima volta. Oltre ad animarsi il video all’interno del magazine, la rivista stessa diventa chiave d’accesso a contenuti esclusivi senza il bisogno di installare nessun programma o eseguire fastidiose log-in.

Inoltre vi ricordiamo che a breve, fine maggio/inizio giugno, parallelamente all’arrivo sul mercato europeo di iPad, Fabrica lancia proprio un’applicazione per iPad contenente il primo, ormai introvabile numero di Colors, risalente all’inizio della loro stravagante avventura partita nel lontano 1991. Ciò rende nuovamente disponibile un prezioso oggetto di design. Da ricordare infatti, l’esposizione della rivista nel noto Design Museum di Londra.
Colors potrebbe essere definito un prodotto editoriale unico, entrato nella storia del giornalismo e sopratutto negli infiniti cuori degli appassionati di grafica perchè oltre a proporre un nuovo modo di fare reportage, aveva una veste grafica rivoluzionaria per i suoi tempi, che pochi si potevano permettere per poi approdare nelle sconfinate arterie del design attuale.

www.fabrica.it
www.colorsmagazine.com