April-lea Hutchinson, erotico/nostalgica

April-lea Hutchinson

April-lea Hutchinson in arte So aMUSEd abita a London, Ontario Canada.
Il risultato della sua fotografia è dato dal lungo rapporto che ha consolidato con la macchina fotografica e che è iniziato vedendo April come modella. Ama le pellicole e ha un desiderio profondo di fotografare le persone in quanto tali, rompendo i classici canoni di bellezza.
Dietro alla qualità estetica delle sue foto  ottenuta grazie alla pellicola e alle lunghe esposizioni vi è la relazione che April instaura con la persona davanti all’obiettivo, un mix che crea intimità e forse un tocco di nostalgia. Crea foto senza tempo usando diversi tipi di pellicole, incluse Polaroid.

Che mondo osservi dietro la tua macchina fotografica?
Un mondo stupendo, ricco, imprevedibile, a volte frustrante, ma davvero gratificante.
Un mondo  dove la perfezione non esiste, o forse dove l’imperfezione è accettata così come la bellezza.
Un mondo senza limiti e senza paure, dove è possibile esprimere se stessi completamente attraverso emozioni e corpo, senza farsi problemi.

Da fotografare: corpo maschile o femminile?
Corpo femminile.
Analogico o digitale?
Analogico.
Cosa ti ispira?
La vita, l’amore, i vecchi film, la musica, la letteratura, la natura, l’arte e mia madre.

Un fotografo che ammiri?
Bettina Rheims.
Una canzone, un libro, un film?
Canzone: Fine and Mellow di Ella Fitzgerald, libro Who has seen the Wind di W.O Mitchell, film: In My Skin di Marina De Van.

Cosa fai quando non fotografi?
Quando non fotografo solitamente modifico foto, viaggio, faccio la Modella e cerco di passare il mio tempo con la mia famiglia e con i miei amici.

Potete seguirla sul suo sito portfolio personale www.aprilleaphoto.carbonmade.com